A lume di candela contro il caro bollette, una serata originale a Torre Calderina tra Molfetta e Bisceglie

Le difficoltà aguzzano l’ingegno.

In questi travagliati giorni di emergenza energetica e di guerra, le bollette delle famiglie e delle imprese conoscono una vertiginosa impennata e chiamano i nostri risparmi alla giusta cautela. Il panorama è sconfortante per la chiusura di piccole e medie aziende energivore, tra cui quelle ristorative e manifatturiere, a causa del caro bollette.

In attesa dei venti di pace tra Russia e Ucraina, non ci attende un autunno facile e qualche mente illuminata si adegua. «È il tempo di adottare soluzioni sostenibili e green, senza sacrificare il nostro diritto al piacere della convivialità – sostiene Nicola Pertuso, ceo del Villaggio Lido Nettuno».

All’interno del Villaggio Lido Nettuno, tra Molfetta e Bisceglie, nell’Oasi Naturale Torre Calderina, la deliziosa trattoria sul mare “Buen Vivir” è ancora in grado di assicurare un’ospitalità confortevole, dopo la fine delle notti d’estate. Sarà aperta tutto l’arco autunno-invernale. Ma la grande novità è un’altra.

Il Buen Vivir escogita un giovedì sera a settimana, romantico e suggestivo, a lume di candelache avvicina i cuori degli amanti ed irride alle precarie riserve energetiche italiane del momentoSi parte già dal prossimo 27 ottobre alle ore 20,30. Questa illuminazione fioca ed emozionante non è solo una divertente parentesi di romanticismo, che probabilmente incoraggia le coppie ad un parlarsi più vero ed attento, dopo gli odiosi anni di isolamento artificiale e le frenetiche ricerche sul display del nostro cellulare. È la scoperta della nuova stagione, che è lenta, ma non malinconica. È il gusto e l’armonia, il simbolico invito a combattere gli sprechi con il sorriso ed attraverso la riconversione gioiosa dei nostri stati d’animo al piacere della migliore tavola. Nell’Oasi Torre Calderina e tra le tovaglie a quadretti della trattoria in riva al mare, tra gli aromi ed i sapori nasce una nuova comunicazione rilassante e naturale, più forte delle cattive notizie di un telegiornale, con il cibo speciale di un accattivante appuntamento del palato.

L’arredamento minimal crea l’atmosfera di una piacevole sensazione di intimità, che rispetta l’ambiente. L’accogliente sala è arredata con i materiali naturali, come il legno ed altre materie eco-sostenibili di recupero, riuso e riciclo, secondo la regola aurea delle tre R dell’oasi pugliese.

L’atmosfera non è creata soltanto dall’ecologica scelta di eccellenti prodotti a chilometro zero e di intriganti proposte culinarie, innaffiate da buone etichette del nostro territorio.

La cucina slow è certamente allineata con la fragranza dei nostri sapori fragranti e veraci, ma tutto questo non basta. La ricetta è una sola: uscire ed abbandonare la solitudine ed i cattivi pensieri tra le mura domestiche. La buona compagnia e le confidenze, le risate ed i corteggiamenti, gli sguardi complici ed i progetti comuni sono l’ideale viatico di una pronta rinascita, che spezza il sortilegio di un lungo periodo di nuvole nere, sospese tra il virus ed il lockdown, i raid aerei dell’est europeo ed i rincari della nostra vita quotidiana.

La trattoria sul mare del Buen Vivir invita a scoprire il tenero calore dell’autunno tutte le sere e prevede anche la nuova apertura al pranzo familiare della domenica in un paradiso di natura, pace e bellezza, per un lungo week-end di prelibatezze.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Poste: da domani in pagamento le pensioni di dicembre comprensive di tredicesime

Poste Italiane comunica che le pensioni del mese di dicembre saranno in pagamento a partire da giovedì 1° in tutti gli uffici postali.   In continuità con quanto fatto finora e con l’obiettivo di evitare assembramenti, il pagamento delle pensioni e delle tredicesime, in contanti, avverrà preferibilmente secondo la seguente turnazione alfabetica che potrà variare […]

Federmoda Confcommercio Bari-Bat: per il settore moda è un momento difficile

Il settore moda sta attraversando un periodo di particolare difficoltà e di forti preoccupazioni per l’aumento dei consumi energetici, delle materie prime e per la contrazione dei consumi che hanno toccato il 12% ad ottobre. Poiché il settore moda rappresenta una componente essenziale per la crescita del Paese e dell’occupazione, il Consiglio di Federazione Moda […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: