Il Don Uva batte il Lucera in pieno extra time

Don Uva-Lucera: 2-1

Marcatori: Preziosa (DU) al 16’ pt, Mengoni (LC) al 7’ su rig., D’Addato (DU) al 48’ st.

DON UVA CALCIO

Troilo R., La Notte, Amoruso, Sallustio, Murolo, Troilo D. (D’Addato dal 34’ st), Conte A. (Campanale dal 30’ st), Di Leo, Dimonte, Porcelli (Uva dal 31’ st), Preziosa.

A disposizione: Sibio, Leuci, Garbetta, Pignatelli, Patruno, Mennuni.

All. Gesuito.

LUCERA CALCIO

Di Michele, Bonabitacola (Albanese dal 1’ st), Manna, Gallo (Mazzacano dal 48’ st), Colonna, Lo Vasto, Di Canio, Conte E. (Frazzano dal 24’ st), Grasso (Ramunno dal 39’ st), Prudente, Mengoni (Venuti dal 17’ st).

A disposizione: Sperling, Bianco, Carrozza, Salvatore.

All. Palmieri.

Arbitro: Gioia di Brindisi

Assistenti: Colapinto e Sifo di Molfetta

BISCEGLIE – Al “Di Liddo”, in pieno extra time, D’Addato segna e regala al Don Uva la preziosa vittoria per 2-1 contro il Lucera.

I biancogialli partono in quarta: all’8’ ci prova Conte da fuori aria (non c’entra di poco la porta), poi, una manciata di secondi dopo, sempre Conte non riesce a ribadire in rete un’inzuccata di La Notte sugli sviluppi di un corner.

Preziosa sblocca il tabellino al 16’ grazie a un pallonetto, su assist del portiere di casa direttamente dalla propria porta.

Vogliosi di raddoppio, i biancogialli si rendono ancora pericolosi al 23’ con Conte di testa su cross di Amoruso, ma la palla viene prontamente respinta da Di Michele.

3’ dopo sono gli ospiti a prendere l’iniziativa grazie a Di Canio che tenta la conclusione (Troilo blocca).

Al 39’ azione personale di Preziosa, il quale sfiora il 2-0 con un velenoso tiro a giro che portiere lucerino toglie dal sette.

Un penalty, concesso dall’arbitro per un fallo di mano di Murolo e trasformato da Mengoni, riporta il match in parità al 7’ st.

L’inerzia della gara cambia: ringalluzziti dall’1-1, i foggiani ci provano al 12’ con Albanese di testa (tira alto) e con Frazzano al 23’ (Troilo chiude la saracinesca).

Ma il pressing dei biancocelesti dura poco, perché i biscegliesi recuperano il pallino del gioco. Gesuito inserisce Uva e Campanale che portano la squadra a trazione offensiva. È proprio Uva a dare il

via all’azione che porterà al 2-1: diagonale velenoso, respinto ancora dall’ottimo portiere ospite, e, sulla scia della stessa azione, Preziosa apparecchia per D’Addato che, dal limite dell’area, infila Di Michele per la gioia dei sostenitori biancogialli.

Questo successo permette ai ragazzi di mister Gesuito di arrivare a quota 13 punti in classifica (a pari merito con Atletico Acquaviva e Virtus Palese, scavalcando lo stesso Lucera.

Nel prossimo turno il Don Uva affronterà la trasferta contro la Città di Trani, che, fuori casa, ha battuto 4-0 il Real San Giovanni. Fischio d’inizio alle ore 11.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Poche emozioni, tra Don Uva- e Virtus Palese finisce 0-0

BISCEGLIE – Il Don Uva pareggia a reti bianche in casa contro la Virtus Palese in un match abbastanza equilibrato e non ricchissimo di occasioni. Al 15’ st ci prova Di Leo dalla distanza su punizione (respinta timida di Sblendorio). 3’ dopo è Preziosa a rendersi pericoloso con un’azione personale, ma l’estremo ospite respinge ancora; […]

Il Bisceglie la spunta a fatica sul Polimnia, decisivo il penalty di De Vivo che vale l’aggancio al secondo posto

Grazie ad una pregevole trasformazione dal dischetto di De Vivo al 38’ della ripresa, il Bisceglie viene a capo di una sfida assai complicata di fronte al Polimnia conquistando la settima affermazione in campionato. Artefici di un primo tempo sbiadito sul piano della manovra e dell’intensità, i nerazzurri hanno esercitato una maggiore pressione nella ripresa […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: