Un Bisceglie Calcio spigliato centra il colpaccio prezioso a Canosa

Un colpaccio benaugurante a coronamento di una prestazione solida, propositiva e di forte personalità. Il Bisceglie apre il nuovo anno sbancando il “San Sabino” di Canosa e colleziona così la seconda vittoria in altrettante gare sotto la gestione tecnica di mister Passiatore. Tale risultato vale il temporaneo aggancio in vetta nei confronti del Manfredonia, il cui incontro in casa del Foggia Incedit è stato sospeso dopo un quarto d’ora per infortunio occorso all’arbitro.

Aggressiva e determinata fin dall’avvio, la compagine nerazzurra non è riuscita a concretizzare le numerose opportunità costruite (sia per un pizzico di malasorte sia per le prodezze dell’estremo rivale Fall) fino all’episodio risolutore scaturito poco dopo la mezz’ora della ripresa, allorché l’avventato retropassaggio con il petto del terzino canosino Hardes si è tramutato nel più beffardo degli autogol per la gioia del centinaio di tifosi stellati al seguito.

In avvio Passiatore conferma il 4-3-3 con gli esordi dal 1’ del terzino sinistro Morisco (2004) e della mezzala Schirone (2003), mentre De Vivo e Bonicelli affiancano capitan Di Rito in prima linea. La prima chance di marca biscegliese arriva al 4’, allorché sugli sviluppi di un angolo Bonicelli svetta in area chiamando Fall ad un complicato intervento. Pochi istanti più tardi tocca a Di Rito accarezzare il vantaggio, ma il suo diagonale da ottima posizione è smanacciato in corner dal portiere rossoblu. Al 9’ Barletta effettua un tiro dai 20 metri respinto da Fall, mentre al 13’ il numero uno di casa è daccapo reattivo nel neutralizzare d’istinto l’incornata del solito Bonicelli, che timbra la traversa e torna in campo: nel prosieguo dell’azione risultano vani i tentativi di Stefanini e Morisco. La costante pressione del Bisceglie produce un’altra occasione al 19’, con Bonicelli – involatosi a rete – steso al limite dell’area da Fall in uscita disperata: il foggiano Consales opta per il cartellino giallo, con successivo piazzato di De Vivo fuori misura. La punizione del rossoblu Loseto (22’, Tarolli si distende sulla sinistra) anticipa altre due opportunità capitate a Bonicelli (23’, colpo di testa fuori di un soffio su cross di Morisco; 28’, destro in precaria coordinazione su filtrante di Schirone terminato sul fondo). Prima della pausa il Canosa tenta invano di colpire in contropiede con la soluzione mancina sbilenca di Loseto.

La ripresa è inaugurata da un’altra colossale palla-gol a beneficio del Bisceglie: è il 5’ quando Fall si avventura in una serie di dribbling sino a quando la palla finisce sul destro di Schirone che dai 20 metri angola troppo la traiettoria calciando fuori a porta sguarnita. Il volo plastico di Tarolli sullo shoot dell’ex Lamatrice (7’) precede il botta e risposta a cavallo del 25’: dapprima Sanchez e Rodriguez mancano l’impatto aereo vincente sottomisura sul tiro dalla bandierina di De Vivo, sul capovolgimento di fronte Salvemini ripristina la parità del conto dei legni scheggiando il montante alto con una fucilata dalla distanza, complice la provvidenziale deviazione dell’estremo nerazzurro. L’undici di Passiatore è daccapo insidioso con De Vivo (27’) ed il neo entrato Dargenio (28’), ma in entrambe le circostanze Fall risponde presente.

La porta canosina appare stregata, ma al 32’ il Bisceglie schioda con merito il punteggio: Bonicelli prolunga di testa in area sugli sviluppi di una rimessa e la sfera termina nella disponibilità di Hardes che, nel tentativo di alleggerire all’indietro in anticipo sui neo entrati Genchi e Massarelli, la indirizza alle spalle dell’esterrefatto Fall. Nel segmento conclusivo il Bisceglie gestisce il risultato con autorevolezza e carattere avvicinandosi al raddoppio al 40’ con il pregevole destro a giro di Massarelli alzato oltre la traversa da Fall. L’espulsione discutibile comminata a Frezzotti dall’incerto Consales è il preludio ai 6’ di recupero, nel corso dei quali il Canosa si rende pericoloso soltanto con uno spunto di Manzari disinnescato dall’ottimo Tarolli.

Al triplice fischio è legittima la gioia nell’ambiente nerazzurro per un blitz prezioso, il sesto in 7 trasferte finora disputate.

 

Tabellino – seconda giornata di ritorno campionato di Eccellenza (girone A)

CANOSA – BISCEGLIE 0-1

CANOSA: Fall, Guglielmi, Palmieri (41’ st Hardes), Pignataro, Brusca, Salvemini, Trotta, Lamatrice, Manzari, Perez (42’ st Rago), Loseto. A disp. Bertran, Lorusso, Erminio, Lenoci, Masellis, Patruno, Messinese. All. Olivieri.

BISCEGLIE: Tarolli, Barletta, Morisco, Fanelli (1’ st Frezzotti), Sanchez, Rodriguez, Schirone (26’ st Dargenio), Stefanini, Di Rito (17’ st Genchi), De Vivo (31’ st Massarelli), Bonicelli (43’ st Pissinis). A disp. Zinfollino, Dambros, Logrieco, Losapio. All. Passiatore.

ARBITRO: Consales di Foggia.

ASSISTENTI: Nero e Delvecchio.

RETE: 32’ st Hardes (autogol).

NOTE: angoli 8-3 per il Bisceglie. Recupero: pt 2’, st 6’.

ESPULSO: al 45’ st Frezzotti. AMMONITI: Fall, Fanelli, Perez.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Lions Bisceglie oltre le difficoltà, vittoria fondamentale su Corato

Tenaci, ostinati, battaglieri per l’intera durata della sfida. I Lions Bisceglie ci hanno messo il cuore e si sono protesi ben oltre l’asticella, centrando un’affermazione pesantissima nel confronto casalingo con Corato. La formazione nerazzurra, perseguitata da infortuni, acciacchi e malanni, ha trovato le energie psicofisiche necessarie per sfoderare una prestazione encomiabile per impegno, dedizione e […]

Unione Calcio, vittoria e quinto posto contro il San Severo

Seconda affermazione consecutiva al “Di Liddo” per l’Unione Calcio che supera per 3-2 il San Severo nel diciassettesimo turno del campionato di Eccellenza Pugliese girone A. Un match ricco di emozioni protattesi sino al 51′ della ripresa che ha divertito e non poco il pubblico presente sugli spalti del sintetico cittadino. Mister Rumma, si affida […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: