Nuovo Pug, Spina: «Progresso batte conservazione10 a 6»

«Dopo 50 anni, viene adottato il nuovo Pug (piano urbanistico generale) che prenderà il posto del vecchio piano regolatore del 1974. La maggioranza si è sgretolata (solo 6 i voti dei superstiti come si vede nella foto), ma i gruppi consiliari dell’opposizione (10 consiglieri) con il loro senso di responsabilità hanno con il voto di astensione determinato l’approvazione del punto. Ci sono voluti anni di lavoro e sacrifici, pareri e concertazioni, ma questo moderno e straordinario piano urbanistico, iniziato nel 2006 dall’amministrazione Napoletano (che approvo’ il DPP-documento preliminare) e poi sviluppatosi dal confronto con le parti sociali e ed economiche durante le nostre precedenti amministrazioni (gli atti più importanti negli anni 2010, 2011 fino al 2017-anno di completamento del lavoro sui contenuti) rappresenta un grande strumento di sviluppo sociale ed economico, che mette al primo posto la qualità di vita e la salute dei cittadini, con la protezione del territorio dal dissesto idrogeologico e la valorizzazione dell’ambiente (previste le istituzioni di parchi naturali come quello di “Santa Croce” approvato dalla nostra amministrazione nel 2017). I gruppi consiliari di riferimento della coalizione “Bisceglie Rinasce”, “Nel Modo Giusto (con il passionale e competente intervento di Gianni Casella, vice-sindaco di Bisceglie nel momento della definizione dei contenuti del Pug) e “Difendiamo Bisceglie” con i loro capi gruppo Giorgia Preziosa e e Angela Di Gregorio hanno segnato con le loro dichiarazioni e il loro voto la storica approvazione di ieri. Nonostante gli ostruzionismi e i tempi lunghi (Angarano non ha portato in consiglio il provvedimento per un anno e mezzo da quando era stato predisposto dal Commissario ad Acta regionale) dell’ultimo periodo, le opposizioni sono ieri diventate maggioranza e hanno consentito la storica approvazione che “congela” con le misure di salvaguardia il vecchio piano regolatore e tutte le possibili speculazioni edilizie realizzabili con le varianti “ad personam”. Complimenti agli uffici comunali e a tutti gli illustri progettisti, con un ricordo particolare al compianto prof. Nigro (brillante ieri in consiglio la relazione del figlio Arch. Francesco Nigro) per l’eccezionale contributo quantitativo e qualitativo. Avevo ventilato in confronto tra vecchia politica e nuova politica. Il risultato è’ stato: Progresso batte conservazione 10 a 6!».

Lo scrive in una nota il consigliere comunale Francesco Spina.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Scuola, Boccia: parole Valditara gravissime, no regionalizzazione della scuola e alzare tutti gli stipendi

“Sono gravissime le dichiarazioni del Ministro Valditara che, anziché affrontare problemi reali come la dispersione scolastica e il potenziamento della scuola, propone stipendi differenziati per i docenti, salvo poi, anche stavolta, rimangiarsi tutto dopo che la polemica è scoppiata. Le sue parole non mi stupiscono perché si legano naturalmente al tentativo di sempre del Presidente […]

Amministrative, altri cinque anni con Angarano: domenica la presentazione ufficiale della sua candidatura

Domenica 29 gennaio alle ore 11 al Politeama Italia, in via Montello 2, il Sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano presenterà la sua ricandidatura, che vedrà come primo step quello delle primarie di coalizione fissate il prossimo 12 marzo. La Cittadinanza è invitata a partecipare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: