Conclusa la nona edizione del presepe vivente dell’associazione Scharà odv

Da record la IX edizione del Presepe Vivente, terminata Sabato 7 Gennaio, che ha visto tanti visitatori, più di 6000 in 4 date, provenienti non solo dalle città limitrofe ma anche da Milano, Bergamo, Brescia, Roma, Verona e tante altre città dello stivale, questi sono dati che fanno ben sperare e spronano i soci pronti a ripartire e inserire novità per il decennale del presepe vivente già in programma e in lavorazione.

 

Quest’anno il presepe patrocinato dal Comune di Bisceglie, dall’Assessorato al Turismo della Regione Puglia e della provincia BAT ha visto più di 150 volontari-figuranti, riuscendo, con la loro bravura e attenzione ai dettagli, a trasportare i visitatori in un viaggio spazio-temporale nella Napoli del ‘700. Moltissimi i volontari che hanno reso possibile la logistica e la sicurezza coordinando il flusso di persone in modo ordinato e rapido.

 

«Ringrazio tutti coloro hanno voluto visitare il nostro presepe da diverse città italiane, ringrazio in primis, i residenti del centro storico che ci hanno aperto le porte delle loro case per svolgere le scene – ha esordito il presidente Alessandro Valente – grazie a tutti coloro che hanno sostenuto economicamente il presepe, amministrazione comunale e sponsor, e grazie a loro siamo riusciti a rendere fruibile gratuitamente il presepe – ha proseguito l’Alessandro – grazie ai lavoratori che si sono messi in gioco per mostrare la propria arte all’interno del presepe come il calzolaio del Palazzo Fiore, il fabbro di AB serramenti e l’artista Mimmo Palazzo, un grazie a tutti i volontari che hanno reso possibile tutto questo, l’associazione apre l’iscrizione per il nuovo anno» ha concluso il presidente dell’associazione.

 

La famiglia Scharà odv apre le porte ai tanti che vogliano mettere a disposizione il loro tempo e i loro talenti per la collettività, l’associazione è iscritta registro regionale delle associazioni di protezione civile da dicembre 2020 e parte del coordinamento provinciale. Gennaio è il mese dedicato all’ingresso dei nuovi soci che vogliano cimentarsi in tante attività dell’associazione Scharà che, oltre alle rappresentazioni come il presepe e la passione vivente, è impegnata in emergenza in attività di supporto alla popolazione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Dalle estorsioni al caporalato, anche la Bat nella geografia criminale disegnata dall’Antimafia pugliese

Sacra Corona Unita, compagini baresi e mafie foggiane. Questo il quadro attuale della “geografia criminale pugliese” articolata in “tre macro-configurazioni criminali” e analizzata nella relazione sulla ‘Diffusione delle varie forme di criminalità organizzata nella Regione Puglia’, approvata dalla Commissione parlamentare Antimafia sul finire della scorsa legislatura e ora resa pubblica. La Sacra Corona Unita è […]

Shoah, Silvestris organizza un momento di commemorazione: “Per non dimenticare”

Stasera giovedì 26 gennaio alle ore 19 in via della Giudecca (alle spalle della Chiesa di San Domenico,nel centro storico) terremo un momento di commemorazione e riflessione sull’olocausto, nella vigilia del giorno della memoria. «Ricorderemo l’orrore della Shoah, la presenza ebraica a Bisceglie e le vicende accadute nella nostra città a seguito delle leggi razziali. […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: