Salario e diritti, lavoratori agricoli riuniti in assemblea a Bisceglie

Dopo Andria, segue la rivendicazione dei lavoratori agricoli del Comune di Bisceglie, città a vocazione agricola e ortofrutticola con la presenza di aziende che fanno produzione, raccolta, trasformazione e commercializzazione (non solo sul piano nazionale, ma anche all’estero) di prodotti ortofrutticoli di qualità, nelle cui fasi sono adibiti diverse centinaia di lavoratori e lavoratrici. Molte aziende agricole e ortofrutticole biscegliesi, negli anni, sono state lungimiranti nell’investire nella qualità delle produzioni del settore agroalimentare, conquistando marchi di qualità ed eticità dei prodotti locali, aggredendo il mercato anche della GDO, però, poi, le stesse non hanno valorizzato la qualità del lavoro, mettendo in secondo ordine i diritti fondamentali in termini di salario e dell’orario di lavoro.

 

“Le assemblee dei lavoratori agricoli e ortofrutticoli, tenute presso la locale Camera del Lavoro Cgil di Bisceglie nelle settimane scorse, dopo aver rimarcato il disagio che i lavoratori del settore sono costretti a subire sul piano normativo ed economico da parte delle aziende, beneficiarie tra l’altro di finanziamenti pubblici e fiscalizzazione degli oneri sociali, hanno confermato che i salari risultano inferiori a quelli contrattuali, aziende queste che continuano a fare concorrenza sleale a tutte quelle aziende sane”, denuncia il Segretario Generale della Flai Cgil  Bat, Gaetano Riglietti. “Dunque, siamo ancora fuori dalle regole e dal rispetto del contratto collettivo di lavoro. Tutto questo, anche alla luce della legge 199/2016 su ‘Disposizioni in materia di contrasto ai fenomeni del lavoro nero, dello sfruttamento del lavoro in agricoltura’, che rende ai lavoratori agricoli e ortofrutticoli giustizia sociale, penalizzando quelle aziende che continuano a reiterare la difformità del salario e degli orari di lavoro contrattuali. Da qualche settimana hanno avuto inizio le varie fasi lavorative dell’ortofrutta e non vorremmo trovarci a breve a sentir parlare di mancanza di manodopera, se tutto questo dipende da diritti negati e sotto salario, rendendo questo lavoro meno attrattivo rispetto ad altri”, aggiunge Riglietti.

 

Per tali ragioni, su sollecitazione dei lavoratori, giovedì 11 maggio a partire dalle ore 18, presso la Camera del Lavoro Cgil, in via Monte San Michele 22, si terrà l’assemblea di tutti i lavoratori agricoli per decidere tutte le iniziative di lotta da mettere in campo a difesa dei diritti. L’assemblea sarà anche il momento per illustrare le richieste unitarie fatte da Cgil, Cisl e Uil al Governo e al sistema delle imprese, in preparazione della manifestazione del 20 maggio a Napoli, in cui si chiede un cambiamento delle politiche industriali, economiche, sociali ed occupazionali del nostro Paese. All’assemblea interverranno Gaetano Riglietti, segretario generale Flai Cgil Bat e Michele Valente segretario generale Cgil Bat.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Confermata l’edizione 2023 dell’Apulia HiFi Show: 28 e 29 ottobre

Confermata l’edizione 2023 dell’Apulia HiFi Show, definite le date in cui si svolgerà la manifestazione, esattamente il 28/29 Ottobre, presso il Nicotel Bisceglie. La rassegna di musica e HiFi ormai giunta all’ottava edizione attrae visitatori da tutta Italia con l’esposizione di apparecchiature elettriche per la riproduzione della musica provenienti da tutto il mondo.

Servizio pannolini, pannoloni e traversine: ecco cosa fare per il conferimento quotidiano

Anche con il nuovo gestore del servizio di igiene in città è sempre previsto il conferimento quotidiano di “pannolini, pannoloni e traversine”. Si tratta di un servizio a richiesta individuale. Pertanto, tutti i residenti che già prima del 1 giugno 2023 avevano presentato apposita domanda iscrivendosi al relativo servizio, non dovranno fare nulla perché risultano […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: