L’avv. Pietro Casella ricorda la visita della Del Re a Bisceglie

L’ avv. Pietro Casella ricorda la visita della Del Re a Bisceglie, gallerista di fama mondiale e suggerisce di leggere questo articolo, pubblicato dalla nostra testata il 3 agosto 2019 (LEGGI QUI), concludendo scrivendo di lei che «per scoprire che il vero potere ed il più grande dei poteri si ciba di una sola parola: Umiltà».

«Dallo stagno nell’ oceano.

Marisa.

Ho conosciuto Marisa grazie ad una straordinaria esperienza professionale: il cliente di un mio collega voleva vendere un’ opera d’ arte del grande Dalì. Scrissi al Moma ma poi fui indirizzato verso la Del Re. Ero teso la prima volta quando dovetti chiamarla. Ma al telefono rispose una donna di un garbo, uno stile ed una gentilezza di rara umanità.
Ricordo l’ emozione del primo incontro in questa casa liberty colma di opere d’ arte e la statura, l’ eleganza, la sobrietà colta e raffinata che percepii di questa donna che aveva segnato la storia del secolo scorso come gallerista a New York.
Poi diventammo amici. E per circa sette anni, sempre suo ospite a Roma, questa amicizia è stata uno dei doni ricevuti in questa vita.
Amico ed ultimo degli avvocati della Del Re.
Un viaggio nella bellezza e nel mondo del mercato dell’ arte. Viandante tra gallerie e musei, tra artisti, pittori e critici e scrittori.
Ed i suoi racconti: l’ amicizia con Wharol, con De Chirico, , con Ungaretti, con la famiglia dei reali di Montecarlo…e gli aneddoti di alcuni attori come Roger Moore, e di alcuni dei musicisti più importanti del secolo scorso. Per esempio ho dovuto difenderla per una vicenda legata ad una chitarra di Bill Wiman.
Le lunghe chiacchierate a parlare di arte, filosofia, vita, morte…
La invitai a Bisceglie per una settimana.
Scherzando disse che pensava fosse in collina e spesso si domandava come fosse apparso nella sua vita uno di ” BISCEGLIE”.
Fu ospite a Palazzo di città ed a un evento organizzato da Libridamare.
Grazie a lei ho conosciuto donne straordinarie e di grande valore, pittori immensi come Pier Augusto Breccia. Grazie a lei ho vissuto l’ esperienza della grande mostra di Arman organizzata a Palazzo Cipolla dall’ avv. Emanuele Emanuele.
Un tuffo nell’ oceano per me che venivo da un piccolo stagno
Per scoprire che il vero potere ed il più grande dei poteri si ciba di una sola parola: Umiltà».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Un incontro a Palazzo Tupputi su “Professioni digitali. Opportunità e prospettive”

Appuntamento a Bisceglie lunedì 25 settembre, dalle ore 16:00 alle ore 20:00, con il job day di “Punti Cardinali” Le opportunità di impiego nel settore del digitale è il tema del job day, in programma lunedì 25 settembre, dalle ore 16:00 alle 20:00, presso Palazzo Tupputi e organizzato da Confcommercio Bisceglie. L’evento rientra nel progetto […]

Veneziani vince il Paris Photo Awards ed il 35Awards. Secondo GUP Magazine (Olanda) è tra i 150 migliori talenti del 2023

Il 2023 sta regalando all’artista Giandomenico Veneziani tantissime soddisfazioni, continuando ad ottenere riconoscimenti in concorsi fotografici e mostre internazionali. Il Paris Photo Awards (Prix de la Photographie Paris – PX3) è tra i più prestigiosi concorsi di fotografia a livello globale. Il PX3 si impegna a promuovere la fotografia, a scoprire talenti emergenti e a […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: