Alto Commissariato Onu: Stipo nuovo referente per l’emergenza e rifugiati e rapporti Unhcr

Dopo anni di attivismo e ruoli prestigiosi nel Lions Clubs International, ha ricevuto la delega al Referente di tutte quelle attività finalizzate a “creare e promuovere uno spirito di comprensione tra i popoli del mondo”.

Il Lions Clubs International sostiene l’ideale, condiviso con le Nazioni Unite, di un mondo di pace e celebra annualmente la Giornata delle Nazioni Unite il 24 ottobre e la Giornata Lions con le Nazioni Unite, ogni anno nel mese di ottobre.

Il rapporto tra il Lions Clubs International e l’ONU nasce al termine della II guerra mondiale. A San Francisco, il 24 ottobre 1945, data diventata nota come la Giornata dell’ONU, il presidente degli Stati Uniti Harry Truman, il primo ministro inglese Winston Churchill e altri leader mondiali firmarono la Carta delle Nazioni Unite.

Nello stesso anno, il fondatore dei Lions Melvin Jones e gli ex presidenti internazionali Fred W. Smith e D. A. Skeen furono chiamati a contribuire alla definizione della carta istitutiva delle organizzazioni non governative per la nuova organizzazione internazionale. All’epoca il Lions Clubs International era già un’organizzazione di servizio con sedi in tutto il mondo.

Lions Clubs International sostiene l’ideale, condiviso con le Nazioni Unite, di un mondo di pace. I Lions sono invitati a informarsi, sostenere e divulgare le notizie relative alle Nazioni Unite, agli scopi umanitari e al lavoro delle agenzie legate alla stessa. In particolar modo, si chiede loro di celebrare la Giornata delle Nazioni Unite che si tiene il 24 ottobre e la Giornata Lions con le Nazioni Unite che si svolge verso il 24 di ottobre di ogni anno.

Gli anni seguenti hanno visto le due organizzazioni affiancate in molte iniziative umanitarie. I Lions hanno offerto sostegno e forza lavoro a progetti dell’UNICEF, dell’OMS e dell’UNESCO.

Fin dall’inizio, la relazione tra il Lions Clubs International e l’ONU è stata circoscritta all’impegno umanitario. In conformità con i suoi obiettivi dichiarati, il Lions Clubs International non è impegnato in questioni politiche o di sicurezza dell’ONU.

L’Articolo 71 della Carta Costitutiva (Charter) delle Nazioni Unite recita: “The Economic and Social Council (Consiglio Economico-Sociale), ha la facoltà di stabilire accordi di consultazione con agenzie non governative che hanno interesse per la materia nell’ambito delle loro competenze. Detti provvedimenti possono essere effettuati con organizzazioni internazionali”.

I Lions svolsero un ruolo determinante nei lavori della Conferenza per la stesura della Carta Costitutiva dell’ONU, svoltasi a San Francisco nel 1945. Dal 1947, il Lions Clubs International è una delle organizzazioni non governative che gode dello stato di consulente presso il Consiglio Economico-Sociale (ECOSOC). Non è tuttavia corretto affermare che i Lions svolgano in generale una funzione consultiva per l’ONU.

Il Consiglio Economico-Sociale è uno degli organi principali delle Nazioni Unite e si occupa in primo luogo dello sviluppo del benessere per tutti gli esseri umani. È il Consiglio di Sicurezza dell’ONU che ha responsabilità diretta per quanto riguarda il primo scopo delle Nazioni Unite: “Mantenere pace e sicurezza a livello internazionale…” Lions Clubs International non ha rapporti con il Consiglio di sicurezza. Non rientra infatti nella politica perseguita dal Lions Clubs International appoggiare delibere o azioni particolari prese dalle Nazioni Unite per la promozione del primo scopo dell’ONU, “Mantenere pace e sicurezza a livello internazionale”.

Per quanto riguarda il secondo ed il terzo scopo stabiliti per le Nazioni Unite, “Sviluppare rapporti d’amicizia fra le nazioni…” e “Realizzare un’atmosfera di collaborazione internazionale nella soluzione di problemi mondiali di interesse economico-sociale-culturale o di carattere umanitario…” s’invita ad un confronto con il primo Scopo del Lions Clubs International: “Creare e promuovere uno spirito di comprensione tra i popoli del mondo”.

Ma cosa significa UNHCR. L’UNHCR United Nations High Commissioner for Refugees è la principale organizzazione al mondo impegnata in prima linea a salvare vite umane, a proteggere i diritti di milioni di rifugiati, di sfollati e di apolidi, e a costruire per loro un futuro migliore, come evidenziato nel nostro statuto. Lavora in 135 paesi del mondo e si occupa di oltre 80 milioni di persone.

Istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 14 dicembre 1950, da allora l’Agenzia ha aiutato milioni di persone a ricostruire la propria vita. Per questo le sono stati assegnati due Premi Nobel per la Pace, il primo nel 1954, il secondo nel 1981.

Il mandato di UNHCR è di guidare e coordinare, a livello mondiale, la protezione dei rifugiati e le azioni necessarie per garantire il loro benessere. L’Agenzia lavora per assicurare che tutti possano esercitare il diritto di asilo e di essere accolti in sicurezza in un altro Stato. Insieme ai governi, UNHCR aiuta i rifugiati a tornare a casa laddove le condizioni di sicurezza lo consentano, ad essere accolti nel paese dove hanno trovato rifugio o in un paese terzo.

 

Pasquale Stipo è stato Dirigente della Pubblica Amministrazione presso la quale ha svolto diversi incarichi di responsabilità e frequentando sempre per conto della P.A. molti corsi di formazione professionale, ricevendo altresì diversi incarichi extraprofessionali. Giornalista pubblicista autore di diversi articoli giornalistici e di diverse pubblicazioni professionali, nonché di carattere storico-umanistico.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

“Art for Rights – IX edizione” da Amnesty International Bisceglie

Il Gruppo Amnesty International di Bisceglie, con il patrocinio del Comune di Bisceglie, del Presidente della Giunta Regionale, dell’Accademia di Belle Arti di Bari e dell’Accademia di Belle Arti di Foggia e in collaborazione con l’associazione culturale URCA, è lieto di annunciare la IX edizione dell’Art for Rights, contest artistico nato nel 2013 con lo […]

‘Facciamo festa in zona 167’, appuntamento questa sera a Bisceglie

Arriva ‘Facciamo festa in zona 167, evento nato da un’idea di Caffetteria Acquafredda e Pizzeria Scacciapensieri, con il patrocinio della Città di Bisceglie e la collaborazione di Confcommercio e MercatinCittà, per salutare l’estate in uno dei quartieri ‘periferici’ della città. L’appuntamento è per questa sera, venerdì 29 settembre, a partire dalle 18.00 in piazza Hackert, cuore della zona 167. Si […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: