Strisce pedonali colorate anche a Bisceglie? Belle, ma sono vietate dalla Legge

3 Agosto 2017 0 Di ladiretta1993

Da alcuni giorni vengono proposte, condivise e sottoposte all’apprezzamento dell’opinione pubblica sui social network le strisce pedonali colorate presenti in altre città italiane e straniere.

Sono belle, e probabilmente aiutano davvero gli automobilisti a rallentare in prossimità di questa fantasia di colori attrezzati su manto stradale per far attraversare i pedoni da un lato della strada all’altro.

In sicilia, a Catania, per esempio, ci hanno pensato gli studenti delle scuole medie superiori. In altre città italiane alcune amministrazioni comunali e associazioni di volontariato. In Spagna, a Madrid, il progetto si chiama Funnycross ed è un’idea dell’artista bulgaro Christo Guelov, che ha deciso di sfruttare gli spazi delle classiche linee bianche dipinte sull’asfalto per dare vita a coloratissimi mondi popolati di bolle, triangoli e decorazioni varie.

Non si tratta solo di un restyling estetico.  Secondo Guelov evidenziare le strisce bianche con decorazioni ad hoc potrebbe aiutare in qualche modo a richiamare l’attenzione degli automobilisti. Garantendo così un attraversamento più sicuro ai pedoni di passaggio.

Ma… tutto questo pare non si possa realizzare più sul territorio italiano.

La realizzazione di attraversamenti pedonali su fondo stradale colorato, infatti, costituisce danno erariale in quanto non solo contraria alle disposizioni poste dal codice della Strada, dal Regolamento e dai decreti e dalle direttive ministeriali, ma anche di nessuna utilità per l’amministrazione stessa e la comunità amministrata.

Questo il principio espresso dalla Corte dei Conti, sez. giur. Veneto, con la sentenza n. 38 depositata il 14 marzo 2017.

Nel caso di specie il responsabile dell’Area tecnica aveva realizzato, nel territorio comunale, n. 55 attraversamenti pedonali su manto stradale di colorazione verde “onde far risaltare maggiormente il colore bianco delle strisce e segnalare la discontinuità all’automobilista”.

Come evidenziato dai giudici contabili la colorazione verde, apposta sul fondo stradale dell’attraversamento pedonale, è contraria alle precise disposizioni poste dal Codice della strada e dal Regolamento. Peccato!

 

MAURIZIO RANA