Polizia Locale: al via controlli alcol automobilisti. Acquistati 250 bocchelli

Vigili urbani in veste di Polizia Locale. Nei giorni scorsi il locale Comando ha provveduto all’acquisto di 250 bocchelli da utilizzare per i tre alcotest in dotazione per effettuare controlli di Polizia Stradale finalizzati alla verifica del tasso alcolemico degli automobilisti. Continua a leggere

Annunci

A Bisceglie ANIEF raggiunge 3.500 voti e 80 Rappresentanze Sindacali elette

L’anief guidata territorialmente dal prof Cesare Antifora ha raggiunto la rappresentatività a livello nazionale, nel merito delle elezioni Rsu, piazzandosi tra le province d’Italia dove la rappresentatività è stata più forte, in questa tornata elettorale dice Cesare Antifora vice presidente regionale, i nostri candidati hanno totalizzato 3500 voti per un totale di 80 Rsu elette ( con punte di 10 Rsu elette nelle città di Bisceglie Trani e Molfetta).

 

Continua a leggere

Rapina a mano armata al McDonald dell’Ipercoop: sotto choc molti clienti

Notte di paura, poco prima della mezzanotte di venerdì 11, al McDonald situato di fronte all’Ipercoop. Secondo quanto raccontato dai testimoni, due individui, con il volto coperto, hanno fatto irruzione all’interno del locale, armi in mano. Dapprima avrebbero minacciato i dipendenti con le pistole e avrebbero immobilizzato altri legandoli.

Continua a leggere

Spina: bene le dimissioni degli assessori, Fata non ha gestito dignitosamente la sua carica

«Complimenti ad assessori seri. La dignità non ha prezzo e vale molto di più di un paio di stipendi mensili. Ho consigliato da tempo a Fata di non mischiare le cose istituzionali con la politica. La carica che i miei elettori conferirono al sottoscritto meritava una gestione politica più responsabile e dignitosa da parte del mio vice sindaco. Tutta la città e’ incredula nel vedere questo attaccamento alla poltrona , con un grave sviamento del mandato politico dato dagli elettori nel 2013. Quando nel 2016 qualche mio avversario politico mi chiese di dimettermi dalla carica di presidente della Provincia Bat per la mia adesione al progetto di Michele Emiliano non persi neanche un secondo . La mia dignità e libertà’ di pensiero valgono molto di più di una carica e sono la vera forza di un uomo. Complimenti al coraggio e ai valori degli assessori che oggi onorano la mia scelta di qualche tempo fa. Barletta e Margherita di Savoia hanno visto nei giorni scorsi scelte di grande dignità da parte dei loro sindaci e i commissari Straordinari, come potrebbe avvenire per Bisceglie, sono sicuramente in grado di garantire l’ordinaria amministrazione e la par condicio della campagna elettorale, nonché l’approvazione di atti fondamentali che L’attuale amministrazione comunale non e’ più in grado neanche di predisporre senza il sostegno politico di una maggioranza che non esiste più. Occorre al più presto un commissario straordinario che approvi il consuntivo e garantisca la continuità amministrativa che oggi il Comune di Bisceglie non e’ in grado di garantire . L’interesse e l’amore per la città, oltre che per la propria dignità, prevalgano sulle piccole logiche politiche ed elettoralistiche e si ristabilisca un clima di confronto fatto sulla chiarezza e la verità …che in brevissimo tempo e’ già venuta a galla e sarà più chiara domenica durante il mio intervento in Piazza Margherita».

Lo riferisce l’ex Sindaco Francesco Spina in una nota.

Dimissioni per tre assessori.«Che si dimettano tutti, compreso il vicesindaco Fata»

Paolo Ruggieri, Onofrio Caputi e Stefania D’Addato hanno rassegnato nella matinata di oggi, 11 maggio, le dimissioni dalla carica di assessori. I tre si sono trovati nella posizione di sostenere per le prossime elezioni amministrative, un candidato sindaco -Franco Napoletano- concorrente al vicesindaco FAta che guida attualmente l’Amministrazione comunale dopo la decadenza per conflitto di interessi avvenuta a settembre dello scorso anno di Francesco Spina.

Indiscrezioni parlano di dimissioni prossime anche di Vincenzo Valente e Giovanni Abascià. Naturale aspettarsi a questo punto una presa di posizione del vicesindaco Fata rimasto praticamente solo a reggere la Giunta. Si dimetterà anche lui o nominerà nuovi assessori da tenere in carica fino all’elezione del nuovo Sindaco? Di seguito il testo della lettera di dimissioni presentata dai tre.

Premesso che
l’attuale Giunta municipale è espressione del progetto politico e amministrativo, che nel 2013 vide l’elezione diretta a Sindaco della Città di Bisceglie dell’avv. Francesco Spina;

con l’indizione delle nuove elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale e del sindaco della città, tale progetto deve intendersi esaurito e terminato;

la permanenza in carica del sottoscritto, da oggi candidato formalmente nelle liste collegate all’elezione della carica di Sindaco dell’avv. Francesco Napoletano, sarebbe ingiustificata e incoerente dal punto di vista politico;

il sottoscritto ha accettato di ricoprire questo incarico per mero spirito di servizio e per coerenza rispetto a un quadro politico oggi completamente diverso;
auspica che identica valutazione venga effettuata da tutti i componenti dell’attuale giunta municipale, ivi compreso il Vice Sindaco Fata, tal nominato dal Sindaco Francesco Spina (cessato dalla funzione in data 9 settembre 2017), onde evitare facili strumentalizzazioni da parte dell’opinione pubblica circa un attaccamento alla “poltrona”, che è stato sempre lontano dallo spirito di servizio che ha animato questa amministrazione comunale dal suo insediamento fino ad oggi.

Tanto premesso, il sottoscritto rassegna
immediate ed irrevocabili dimissioni dalla carica di Assessore del Comune di Bisceglie.

Aggiudicato l’appalto per il recupero delle case di via Taranto. Presto l’inizio dei lavori

Sarà l’impresa Meridionale Costruzioni Group srl di Cancello ed Arnone (CE) a eseguire i lavori di recupero dei 21 alloggi edilizia residenziale pubblica di via Taranto al civico 5.

Come anticipato giorni fa, l’apertura delle buste con le offerte delle aziende partecipanti alla gara d’appalto, si è tenuta mercoledì 9 maggio presso l’Arca, l’agenzia regionale competente in materia.
La base d’asta sulla quale le imprese avrebbero dovuto proporre un ribasso, era di 734.000 euro a cui si aggiungono gli oneri per la sicurezza (non soggetti a ribasso) di 52.000 euro.
Il ribasso offerto dall’azienda campana è stato del 32,247%. Pertanto l’importo totale del contratto sarà di 549.616 euro.

La Meridionale Group ha battuto la concorrenza anche di due aziende della provincia come la Rti Gestim di Andria con la Sinisgalli Costruzioni e la Rti Vira di Andria con la Beboviello Group.

Onorificenza al Brigadiere della GdF Pedone

Il 2 Giugno sara’ una data memorabile per il Brigadiere Biscegliese della Guardia di Finanza Mauro Pedone.

Sara’ infatti insignito a Barletta dell’ Onoreficenza di Cavaliere dell’ Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Il relativo diploma verra’ consegnato nell’ ambito della tradizionale cerimonia organizzata in occasione della Festa della Repubblica.

A comunicarlo il Prefetto di Barletta -Andria- Trani, dott.ssa Maria Antonietta Cerniglia di Messina, insediatasi il 20 Novembre del 2017.

Mauro Pedone persona modesta, socievole e sempre pronto ad aiutare il prossimo, non riesce a contenere la felicita’ che gli si puo’ leggere sul volto.

“ Ricevero’ questa onoreficenza per il mio impegno nel Gruppo Fratres Donatori Sangue ha spiegato “chiaramente contribuiscono anche i miei 32 anni di lavoro nella Guardia di Finanza”

“ Dato di notevole importanza sono le donazioni effettuate da me, oltre 50 dal 2007 anno di costituzione del Gruppo Fratres Bisceglie”.

La domanda e’ partita dal precedente presidente della Fratres che ha creduto in Pedone, vedendo in lui un giovane dedito all’ impegno civile e morale, virtu’ fondamentali che si affiancano benissimo con la professione che svolge e per la sua attivita’ nel volontariato.

La Consociazione Nazionale dei Gruppi Donatori di Sangue Fratres delle Misericordie d’Italia, riunisce circa 700 Confraternite Italiane e trae la propria origine dalla confederazione nazionale delle Misericordie d’ Italia.

E’ stata fondata a Lucca il 19 Giugno 1971. La Consociazione e’ stata eretta Ente Morale con decreto del ministero della salute dell’ 11 Ottobre 1994.

E’ un’associazione di volontari di ispirazione cristiana, impegnata nel campo della donazione del sangue facente parte del CIVIS Coordinamento Interassociativo Volontari Italiani del Sangue.

Oggi l’ associazione annovera al suo interno circa 650 gruppi donatori, contribuendo al fabbisogno con oltre 147.000 donazioni annue.

La presenza sul territorio italiano e’ particolarmente capillare in Toscana, soprattutto in provincia di Lucca e in Puglia nelle province di Bari e Lecce.

La procedura per donare e’ semplice .

Puoi recarti presso una struttura trasfusionale presente in molti ospedali, oppure contattare direttamente un’ associazione di donatori come la Fratres.

I gruppi di riferimetno sono diffusi sull’ intero territorio nazionale, puoi cercare quello piu’ vicino nella pagina gruppi Fratres.info@fratres.org

La stessa associazione provvedera’ a metterti in contatto con i centri trasfusionali.

Per informazioni e donazioni rivolgersi in via G. Di Vittorio 96/b c/o Misericordia Bisceglie

tel. 080/91 43 037 – cell. 320 11 46 777

La nostra redazione si congratula con il Brigadiere Mauro Pedone, per il meritato successo raggiunto.

Antonella Salerno

Bisceglie Calcio all’Amministrazione comunale: lavori allo stadio o ce ne andiamo a casa

“Il nostro è un grido d’allarme, se entro l’inizio della nuova stagione lo stadio Gustavo Ventura non verrà messo a norma per disputare le gare ufficiali, noi non saremo disposti a migrare in altre città per far giocare la squadra, ed a quel punto ci faremo da parte con inevitabili rischi per il futuro del club”. Queste le parole del dirigente Franco De Martino alla conferenza stampa indetta ieri, 10 maggio allo stadio biscegliese, assieme al vice presidente Giuliano Mastrototaro, ed agli altri dirigenti Francesco D’Azzeo, Carlo Alberto Ruggieri, Andrea Di Buduo e Vito Pellegrini.

E’ quanto si apprende dalla pagina ufficiale Facebook dell’AS Bisceglie.

Lino Ricchiuti (P.P.I.) :”Subito un reset fiscale e nuovo fisco per ripartire”

“ Sulle cartelle iscritte a ruolo la situazione è veramente drammatica – dichiara Lino Ricchiuti presidente nazionale del movimento politico Popolo Partite Iva che sarà impegnato anche nella campagna elettorale nella sua di Bisceglie – troppe molte volte sfocia in una tragedia e la situazione attuale è data da tante cause, per esempio non c’è liquidità in giro, le banche con molta difficoltà fanno nuovi prestiti perché pensano di non poter riavere indietro i soldi e sempre più spesso revocano affidamenti ad aziende che seppur in momentanea difficoltà di liquidità per fatture insolute a volte proprio dallo stesso Stato, ma che hanno comunque ordinativi e continuano a mantenere la quota occupazionale . Ci chiedono se noi del P.P.I. siamo d’accordo con il reset fiscale tombale – continua Ricchiuti – assolutamente sì, sono d’accordo con una chiusura a stralcio al 10% di tutte le liti pendenti nelle commissioni tributarie e sulle cartelle iscritte a ruolo, in contemporanea si partirebbe con una flat tax equa e omnicomprensiva , che non preveda solo le imposte nazionali ma anche quelle locali e che presenteremo nei prossimi giorni. Allora si che chi evade , è giusto che venga punito. Si resetta e si riparte da zero . ” Ricchiuti che ricordiamo è stato il primo in Italia a denunciare nel 2011 l’ente di riscossione presso una procura della Repubblica ha parlato anche della nuova Agenzia delle Entrate – Riscossioni : “E’ giusto che ci sia qualcuno che si occupi della riscossione , ci mancherebbe altro e poco importa il nome , invece negli anni dopo la costituzione di Equitalia sono stati messi in campo dei sistemi di terrorismo psicologico addirittura nei confronti dei contribuenti e questa nuova società prosegue sulla stessa strada della vecchia anzi con poteri maggiorati e più invasivi . In questi ultimi anni il clima è diventato da gestapo fiscale , si pensi ai blitz della finanza, che hanno avuto come unico scopo non certo il contrasto alla evasione ma solo un ulteriore calo della liquidità in giro che hanno avuto come conseguenza ulteriori difficoltà soprattutto alle piccole imprese. Chi non ha i soldi non spende e chi li ha non spende per paura di controlli , magari anche regolarmente percepiti. Ma si sa se entri nelle maglie dei controlli non te ne esci più e allora uno evita . Insomma stiamo perdendo tutti . Occorre poi un atto di coraggio dello Stato: per ogni impresa in difficoltà di liquidità ma con ordinativi serve un tavolo a tre con banca, impresa e Stato . Al tavolo dello sviluppo economico purtroppo le piccole imprese in difficoltà sono escluse , ma si dimentica che sono proprio queste ultime a detenere la maggior parte della quota occupazionale” – ha concluso Ricchiuti.

Due strutture a Bisceglie per accoglienza stranieri richiedenti protezione internazionale

La Prefettura della Provincia di Barletta Andria Trani ha stilato la graduatoria per l’affidamento di servizi di accoglienza temporanea in favore dei cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, comprensivo della messa a disposizione delle strutture di accoglienza e della gestione dei servizi connessi.

La graduatoria vede anche l’aggiudicazione della gestione di due strutture anche a Bisceglie. Alla cooperativa Oasi 2 è stata affidata la gestione di una struttura da 84 posti, mentre MediHospes gestirà tre strutture per 174 posti distribuiti tra Bisceglie, Canosa e Spinazzola.