Il Pd cittadino discute sulla nuova Legge Elettorale

10 Dicembre 2017 0 Di ladiretta1993

“Questo sistema elettorale è quello che ha raccolto maggiori consensi in Parlamento, rappresenta la sintesi di posizioni diverse ed il tentativo di contemperare la due esigenze fondamentali della rappresentanza e della governabilità”. Così l’on. Gero Grassi intervenendo al convegno dal titolo “La nuova legge elettorale, riflessi sulla vita democratica del Paese”.

Organizzato dal circolo PD di Bisceglie, l’incontro si è aperto con i saluti del segretario cittadino Vito Boccia, del segretario dei Giovani Democratici Anita Lorusso, del v.sindaco Vittorio Fata e di Francesco Spina, componente dell’Assemblea Nazionale del PD. L’on. Grassi, vice presidente dei Deputati PD si è complimentato per il dinamismo dell’attuale gruppo dirigente del PD di Bisceglie e ha ripercorso davanti ad una platea ampia ed attenta la storia dei sistemi elettorali italiani dal 1860 ai giorni nostri, concludendo con una illustrazione della nuova legge elettorale, puntualizzando alcuni aspetti tecnici e sottolineando anche i punti deboli del nuovo sistema elettorale.

“I sondaggi e i commenti sui social networks non devono sostituire la partecipazione al voto. Ha dichiarato l’on. Grassi – l’astensionismo rappresenta una grave minaccia per la democrazia.”

Il parlamentare ha espresso la convinzione che l’esito delle prossime elezioni politiche sarà fortemente influenzato dalla scelta dei candidati nei singoli collegi (nei quali si eleggerà il 35% dei nuovi parlamentari) che potranno fare da traino al risultato complessivo dei partiti.

Se i responsabili dei partiti sceglieranno candidati non legati al territorio e non graditi agli elettori di quel territorio queste scelte influenzeranno negativamente il risultato di quei partiti. Il PD di Bisceglie intende proseguire il confronto con i cittadini su temi politici ed amministrativi: la conoscenza del nuovo sistema elettorale è indispensabile per assicurare una partecipazione consapevole alla vita democratica mentre non ci saranno coinvolgimenti in sterili polemiche e demagogie.