Istituto “Dell’Olio”, Angarano: «E’ in gioco la sicurezza di studenti, docenti e personale»

Esterrefatti per quanto appreso nelle ultime ore, il candidato sindaco Angelantonio Angarano e i consiglieri comunali del gruppo Bisceglie Svolta Roberta Rigante e Pierpaolo Pedone esprimono forte preoccupazione per la situazione strutturale all’interno dell’istituto d’istruzione secondaria superiore “Giacinto Dell’Olio” di via Mauro Giuliani.

«La decisione, sacrosanta, assunta dal dirigente scolastico di sospendere le lezioni in via cautelare a mezzogiorno di giovedì 22 marzo è l’eloquente e disarmante certificazione di una serie di criticità cui le autorità competenti non sono state in grado di far fronte in tutti questi anni, nonostante risorse economiche messe a disposizione e l’annuncio di interventi risolutivi che tali non si sono dimostrati» hanno affermato i tre esponenti della minoranza.

«La provincia, competente sulla questione, dovrà occuparsene verificando l’esistenza di fondi per l’effettuazione di ulteriori lavori oltre che le modalità, i tempi e i risultati ottenuti di quanto svolto precedentemente» hanno aggiunto.

«Le difficoltà o le incapacità amministrative non devono arrivare a pregiudicare la sicurezza e l’incolumità dei ragazzi: la provincia faccia la sua parte; il comune, dal canto suo, verifichi, per i plessi di sua competenza, il rispetto di tutte le normative in materia di edilizia e sicurezza, magari effettuando o ripetendo le indagini diagnostiche del caso.

La garanzia delle più basilari misure di sicurezza all’interno degli istituti scolastici è la cartina tornasole dello stato in cui versa il bene pubblico a Bisceglie. Com’è possibile si sia arrivati fino a questo punto?» hanno concluso Angarano, Rigante e Pedone.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

L’assessore Naglieri giustifica il mancato riconoscimento del premio “Comuni ricicloni” della Legambiente

“Per l’edizione 2022 del premio Comuni Ricicloni di Legambiente, diversamente dagli anni passati, i parametri considerati sono stati il superamento della percentuale di raccolta differenziata del 65% e la produzione pro-capite di rifiuto secco avviato a smaltimento (massimo 75 kg all’anno per ogni abitante). Ciò ha determinato che l’importante riconoscimento sia passato da 113 comuni […]

Risposta Green Link parla chiaro: 30mila euro per pulire le strade durante “Libri nel Borgo Antico” e “Calici nel Borgo Antico”

«La risposta di green link è precisa. Quindi i 30 mila euro stanziati in aggiunta al canone per il centro storico sono serviti per pagare il periodo di Libri nel Borgo Antico e quello di Calici nel Borgo Antico. Il resto dell’anno il centro storico può rimanere una pattumiera? Non diamo completamente la colpa ai […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: