Dimissioni di Coldiretti da tutti i Gal di Puglia, «La Regione si svegli»

Fonte: Ruvesi.it

Il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele, non ci sta più e punta il dito contro la staticità della Regione Puglia sul Programma di Sviluppo Rurale, il principale strumento di programmazione e di finanziamento del sistema agricolo ed agroalimentare pugliese. «È necessario che la Regione Puglia si svegli -denuncia Cantele-. L’Assessorato all’Agricoltura regionale esca fuori dal ‘pantano PSR’, mettendo mani alle istruttorie delle domande sulla misura degli investimenti 4.1.a».

«Il ricorso e la conseguente sentenza del TAR non possono diventare l’alibi per tenere congelata l’istruttoria delle domande che consentirebbe di capire quali progetti sono realmente finanziabili, evitando che gli agricoltori si sobbarchino i costi esosi relativi alla documentazione di bancabilità, cantierabilità, rilascio di permessi a costruire, per poi decadere dalla graduatoria iniziale, pubblicata a novembre 2017. Stiamo perdendo competitività, perché sono bloccati da 2 anni i primi 120 milioni di euro per bandi pubblicati nel lontano 2016, non ci sono risorse sufficienti a garantire copertura alle 5000 domande presentate dai giovani, alle 3200 degli imprenditori che intendono investire e a tutte le aziende colpite da Xylella che hanno bisogno di ripartire».

È stata infatti rinviata al 10 maggio la data dell’udienza relativa ai ricorsi presentati sul criterio del bando del Psr Puglia. In merito alla task force che si sta occupando dell’istruttoria delle domande per le misure a superficie, Produzione Integrata e Agricoltura Biologica, Coldiretti Puglia stigmatizza che si parla sempre e comunque dell’annualità 2016.

«La coerenza di Coldiretti è dimostrata dai fatti e non dalle chiacchiere –aggiunge il Direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti– perché, a prescindere dai tecnicismi, è evidente che in questo scenario fatto di migliaia di domande e pochi soldi, tutti debbano fare la propria parte. Coldiretti in blocco ha rassegnato le dimissioni da tutti i GAL in cui era presente a vario titolo».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Il Pancrazio. Il Panettone artigianale biscegliese

Grande partecipazione per l’ultimo lavoro della commedia teatrale biscegliese presso il Politeama di Bisceglie. Voglia di spensieratezza e tanto tanto sano divertimento sono alla base del successo dello spettacolo. Quest’anno una dolce sorpresa ha accolto gli ospiti della serata. Il Pasticciere Pietro di Benedetto della pasticceria Dolce Caffetteria, premiato da pochi giorni con il suo […]

Borgo del Natale, il teatro dei burattini di Alessio Sasso arriva nel centro storico

Prosegue sabato 3 dicembre il programma di eventi natalizi messo a punto dall’Associazione “Borgo Antico” per animare il Borgo del Natale nel centro storico di Bisceglie.  In Piazza Duomo arriva il Teatro Nazionale dei burattini di Alessio Sasso, giovane biscegliese impegnato da tempo nel mantenere viva con passione un’antichissima forma d’arte. Pulcinella, le maschere della Commedia dell’Arte […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: