Abusivismo sulle spiagge, le Associazioni di categoria all’attacco di Emiliano

Sconcertate dalle dichiarazioni del Governatore della Puglia Michele Emiliano, le Associazioni di Categoria non ci stanno e la replica arriva immediata, dopo l’episodio di Catellaneta Marina, che si inserisce in un contesto molto più generale che vede proprio la Puglia, secondo i primi dati provvisori provenienti direttamente dal Viminale, ai primi posti nella lotta all’abusivismo commerciale sulle spiagge.

Grazie all’operazione definita “Spiagge sicure”, coordinata direttamente dal Ministro all’Interno Matteo Salvini, la Puglia, nelle tre province interessate dall’operazione quindi Brindisi Lecce e Foggia, si pone in testa per il numero più alto di contestazioni in Italia per illeciti amministrativi e penali, 663 per l’esattezza, con il maggior numero di controlli effettuati in particolare nel Salento. Enorme l’impegno delle Forze dell’Ordine sul fronte della prevenzione e repressione con l’invito e la sollecitazione ai cittadini affinché non acquistino materiale dai venditori abusivi e prodotti contraffatti, privilegiando esclusivamente gli acquisti regolari da commercianti in regola che pagano le tasse e creano lavoro regolare a differenza dei venditori abusivi. Gli acquisti al di fuori dei normali canali della distribuzione regolare comportano anche pesantissime multe per gli acquirenti.

Di fronte a tutto questo sforzo le parole del Presidente Emiliano, che ha assunto una posizione sull’argomento molto discutibile anche perché ha utilizzato il metodo della politica e dello scontro politico, estraneo ai commercianti ed alle Associazioni di Categoria di Base, suscitano l’indignazione dei ventimila ambulanti pugliesi “regolari” i quali, anche tramite le due primarie Associazioni Unimpresa e CasAmbulanti, si dissociano da questa strumentalizzazione e chiedono il rafforzamento delle forze in campo contro le vendite abusive, di qualunque genere e contro la vendita di merce contraffatta, specie sulle spiagge.

Il sindacalista andriese Savino Montaruli, a tal proposito, afferma: “proprio le due Associazioni di Categoria hanno più volte affrontato la delicata tematica facendolo con l’ex vice ministro all’Interno Bubbico, al comune di Terlizzi ma anche con i sindaci del Salento dove l’Associazione CasAmbulanti è fortemente radicata ed impegnata in queste d altre delicate tematiche che riguardano il commercio sulle aree pubbliche e quello ambulante.

Nei giorni scorsi, sugli organi di stampa locali, era stato il Direttore della Confcommercio Bari / BAT, intervistato, a parlare proprio dell’abusivismo commerciale chiedendo un particolare impegno nel contrasto di tale fenomeno e della contraffazione, attraverso la costante presenza di agenti di polizia locale (in coordinamento con le altre forze dell’ordine) dall’inizio al termine di ogni mercato. Lo stesso Direttore dichiarava che proprio il fenomeno dell’abusivismo e della contraffazione ha raggiunto  dimensioni preoccupanti chiedendo una maggiore attenzione degli organi di vigilanza anche in merito alla vendita e somministrazione di alimenti e bevande anche nel settore commercio su aree pubbliche. Tale lotta, concludeva, consentirebbe altresì per l’amministrazione comunale, di recuperare non solo gettito fiscale ma soprattutto di credibilità e di equità sociale.

Non sappiamo se il Governatore Emiliano a questi “particolari” non ci dia peso ma sta di fatto che ora ci si aspetta una secca smentita delle sue dichiarazioni e l’affermazione dei principi di legalità, nella la decisa e convinta manifestazione dell’interesse a combattere fino in fondo e senza alcun limite abusivismo commerciale e vendita di prodotti contraffatti, da qualunque soggetto tale attività illecita venga esercitata.

“Queste sono le regole che vanno rispettate e fatte rispettare, da tutti. Per le questioni umanitarie proprio noi ambulanti non accettiamo lezioni da nessuno perché chi è in regola viene accolto con amore e fratellanza ma chi le regole le trasgredisce deve farsene una ragione, al di la del colore della propria pelle. Il Governatore Michele Emiliano ci chiami, ci riceva e gli spieghiamo noi come funziona il nostro mestiere che è e resta il più bello del mondo” – ha dichiarato il Presidente nazionale CasAmbulanti, il bitontino signor Donato Gala.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.