167, continua l’odissea legale per gli espropri. Cassazione accoglie ricorso di uno dei proprietari

Continua ad essere demolita sotto i colpi di sentenze avverse, la strategia legale messa su dal Comune di Bisceglie per la determinazione del valore dei suoli espropriati per realizzare la zona 167.

Numerosi ricorsi hanno preso la strada della Corte di Appello di Bari in opposizione al valore determinato dal Comune. Ma anche il Comune non si è fatto pregare nel proporre ricorsi.

È stato così per il contenzioso con i proprietari di uno dei terreni. Il Comune ha eccepito il ritardo con cui i proprietari avevano presentato l’opposizione alla stima del suolo e il relativo ricorso in Corte d’appello era stato accolto. I proprietari però si rivolgono alla Cassazione e questa lo scorso 15 novembre dà loro ragione, cassa la sentenza e rinvia nuovamente alla Corte d’appello.

Il Comune era difeso dall’avv. Antonio Belsito. Le spese legali nel contenzioso generato dalla 167 ormai non si riescono più a contare.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.