Fondi ai Comuni dal Governo, Bisceglie esclusa

28 Gennaio 2019 0 Di ladiretta1993

Niente soldi dalla legge finanziaria per il Comune di Bisceglie. Lo si apprende di riflesso dalla polemica sollevata dal sindaco di Acquaviva delle Fonti, Davide Carlucci, circa i fondi stanziati dal governo nazionale per i Comuni italiani.

Carlucci parla a nome dell’associazione Italia in Comune Puglia e denuncia su Repubblica Bari: “perché sono esclusi automaticamente i capoluoghi di provincia e, in genere, tutte le realtà sopra i 20mila abitanti? Forse perché storicamente i comuni più popolosi sono a sud e, in questo modo, si discrimina indirettamente, e ancora una volta, il meridione? Non si capisce, inoltre, perché questo provvedimento sia stato annunciato dal ministro dell’Interno Salvini che non ha competenze a riguardo. O meglio, si spiega, con la natura tutta politica di questo atto”.

Italia in Comune Puglia ha esaminato la mappa dei comuni beneficiari. “Effettivamente su 6834 comuni – spiegano – ci sono ben 4163 del centro nord (61%) e 2671 del centro sud (39%), con il Lazio, l’Abruzzo, il Molise e la Sardegna calcolati a sud. Una sproporzione, insomma, evidente”, questo il commento di Itc Puglia. Da Giovinazzo a Bitonto, da Acquaviva a Corato, Mola di Bari e Triggiano, la lista degli esclusi è lunghissima e trasversale a tutte le province: nella Bat, spuntano Bisceglie e Canosa.
Annunci