Incarichi legali esterni, possibile incompatibilità. La Giunta vota di nuovo senza l’assessore Vittoria Sasso

La delibera di incarico all’avvocato Biagio Lorusso potrebbe essere annullabile e la Giunta decide di rimediare.

L’atto di cui ha scritto La Diretta ieri, è stato votato tra gli altri anche dall’assessore Vittoria Sasso. «la quale –si legge nella nuova delibera di Giunta- ha comunicato successivamente all’adozione, che si trovava in una posizione di incompatibilità con il legale nominato, stante il rapporto di parentela entro il terzo grado con lo stesso; tale situazione rientrando nella fattispecie prevista dall’art. 78 comma 2 del TUEL è suscettibile di inficiare la validità della decisione».

La Giunta ha dunque riproposto la delibera con l’assenza dell’assessore Sasso. Assente anche l’assessore Domenico Storelli.

«La presenza dell’assessora non ha influito sul raggiungimento del numero legale per la validità dell’assise giuntale -si legge ancora nella nuova delibera-. Pur nella piena consapevolezza della totale ininfluenza della presenza dell’assessora per la validità della deliberazione, onde evitare che essa possa risultare viziata non già per la struttura dell’atto, ma solo ai fini formali per la posizione del soggetto giuridico in questione, si ritiene di dare corso all’esercizio della potestà di autotutela».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Questura Bat: Boccia, “Presenza Stato per la massima difesa della legalità”

“Oggi nella BAT si completa un percorso iniziato nel 2004 con la nascita della Provincia di Barletta Andria Trani; l’apertura della Questura, e la conseguente partenza dei comandi provinciali dei Carabinieri e della Gdf, grazie all’eccellente lavoro fatto dal prefetto Valiante, rappresentano per tutta la nostra comunità il definitivo presidio di legalità. E’ proprio attraverso […]

Estate Biscegliese, le precisazioni dell’ass. Bianco: «Abbiamo preferito sostenere le realtà locali»

“Noi ci rendiamo conto che i metodi siano ben diversi rispetto al passato ma non è una buona ragione per polemizzare e mistificare la realtà. Prima si spendevano decine di migliaia di euro per singoli eventi che non sempre portavano valore aggiunto alla Città. Ora si usa un metodo trasparente e concertativo che, al netto […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: