Conbitur, il 21 maggio Confcommercio organizza incontro con Sindaco e Josep Ejarque

Per far luce sul percorso che la destinazione turistica Bisceglie potrebbe intraprendere nei prossimi anni il Consorzio Bisceglie Turistica (Conbitur) ha chiamato Josep Ejarque, amministratore unico di Four Tourism, boutique di consulenza strategica specializzata nella elaborazione di piani di Destination Management.

Il 21 maggio, alle ore 10.00 presso le Vecchie Segherie Mastrototaro di Bisceglie, in Via Porto 35, si terrà un incontro pubblico, promosso da Leo Carriera, Direttore di Confcommercio, a cui parteciperanno i soci del Conbitur, il dott. Josep Ejarque, il Sindaco Angelatonio Angarano ed i rinnovati vertici del Conbitur stesso.

Le metodologie d’intervento della Four Tourism consentono di identificare e strutturare il valore aggiunto di una destinazione per renderla più competitiva offrendo esperienze uniche e memorabili ai turisti.

Secondo Ejarque “prima di tutto bisogna comprendere cosa si aspetta il turista e accettare il fatto che a essere comprato non è il territorio, quanto i benefici in termini esperienziali che si otterranno da una vacanza in un determinato territorio” e bisogna conseguentemente costruire esperienze memorabili che connotino l’unicità di una destinazione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Scuola, Codacons Puglia: Rafforzare didattica distanza con facoltà famiglie

“Con la crescita dei contagi e le previsioni delle varianti Delta ed Epsilon, per la tutela degli interessi collettivi degli utenti scolastici chiediamo al ministero dell’istruzione, al provveditorato di Bari e al governatore della Puglia di provvedere al rafforzamento della Dad, la didattica a distanza, già sperimentata lo scorso anno”. Così l’associazione Codacons Puglia, in una nota, […]

Pnrr, Fp e Cgil Bat: “Nelle Pubblica Amministrazione carenza di organico, difficile gestire progetti”

C’è una battaglia più appariscente, da parte dei sindaci pugliesi e meridionali, che è certamente giusta nel rivendicare un diverso riparto delle risorse del PNRR, ce n’e è un’altra condotta da poche personalità illuminate, che riguarda gli organici degli Enti locali che non sono in grado di spendere i soldi comunque disponibili. Quasi tutte le […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: