Una serata di beneficenza per costruire una scuola di cucina in Africa

Una serata all’insegna di suoni, costumi e balli africani, è quella che si svolgerà a Bisceglie, martedi’ 30 Luglio, alle ore 20,  presso il Casale di Pacciano.

L’ iniziativa intitolata “Costa d’Avorio in Musica” e’ stata organizzata dall’Associazione “ Casa dell’ Università” di Bisceglie, presieduta da Raffaele Zito, con l’Associazione “ IVOIRE UNION” di Turi, diretta da Moussa Bamba, in collaborazione con l’ Associazione Trekking Astrofili Physis, coordinata dal geologo Giuseppe Troilo, e la Friggitoria L’oro e Napule.

L’evento di beneficenza è a favore del progetto  “L’ Oasi della Cucina Italiana in Costa D’Avorio” e prevede anche un buffet degustativo e osservazione astronomica. Per informazioni e prenotazioni, si può telefonare ai numeri 351/81 32 700 oppure 347 12 33 982.

 

Il progetto denominato “L’Oasi della Cucina Italiana”, venne presentato in un incontro, presso l’ Associazione Casa dell’ Università’, dove venne evidenziata l’ idea di poter realizzare una scuola/ristorante per la formazione e l’ inserimento di giovani nel mondo del lavoro e per la divulgazione della cultura culinaria italiana in Costa d’Avorio.

 

L’idea nasce dalle due associazioni, con l’intento di dare un’occasione alle nuove generazioni, con una formazione professionale qualificata, purtroppo totalmente carente sul territorio. In questo modo si intende farli sentir bene nella loro terra di origine, fieri e realizzati, superare le difficoltà anche più grandi, frustrazioni e umiliazioni, per contribuire al contrasto del fenomeno dell’immigrazione irregolare giovanile e femminile, per la donna ancora sottomessa a vincoli basati su norme che la confinano in condizione di disparità importante e in ruoli sociali stereotipati e svalorizzati.

 

Già in passato le due associazioni, si sono impegnate in aiuti umanitari in Costa d’Avorio, grazie anche all’ausilio di Don Paolo Bassi, dei parrocchiani biscegliesi, turesi, napoletani e romani, che hanno inviato anche pacchi per posta.

 

Don Paolo e’ propenso a sostenere questo progetto, come ha già fatto in passato quando l’ associazione chiese di potere essere aiutata.

 

Il progetto è ambizioso, ma non impossibile per il Sindaco Angarano, per questo -ha affermato il primo cittadino- «è importante coinvolgere la gente per questa bella iniziativa».

 

«A Bisceglie -ha spiegato-, trovano facilmente lavoro, forse perchè gli italiani alcune mansioni, non vogliono più farle, inoltre loro sono avvantaggiati, in quanto parlano molte più lingue».

“Non grandi cose, ma piccole cose con grande amore” come afferma Papa Francesco. Infine il Presidente di Roma Intangibile Pasquale D’addato, ha definito straordinario il progetto, perchè, in fondo, loro ci chiedono amicizia e solidarietà senza distinzione di pelle.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Torna questa sera Calici nel Borgo Antico con musica dal vivo e mercatino solidale

Due serate di vini pugliesi, gastronomia, musica dal vivo e luci d’artista: il 9 e 10 dicembre torna Calici nel Borgo Antico nel centro storico di Bisceglie. Più di trenta rinomate cantine e aziende agricole pugliesi metteranno a disposizione i propri vini da scoprire e assaporare: prodotti di altissima qualità, frutto della cura e dell’attenzione […]

Calici nel Borgo Antico, solidarietà e servizio al territorio al centro dell’edizione 2022

Nel corso degli anni, l’Associazione “Borgo Antico”, con l’organizzazione della kermesse enogastronomica Calici nel Borgo Antico, ha messo in campo numerose azioni finalizzate all’inclusione sociale e alla solidarietà. Diverse sono le donazioni effettuate in favore di organizzazioni biscegliesi attive quotidianamente sul territorio cittadino nell’aiutare le fasce di popolazione più fragili e nel realizzare progetti a […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: