Condanne definitive per un totale di 98 anni nell’operazione dei Carabinieri “Gran Bazar”

Nella mattinata di oggi i carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito 13 ordini di carcerazione nei confronti di altrettanti soggetti condannati in via definitiva per associazione criminale finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, aggravata dal numero delle persone e dalla disponibilità di armi.

I destinatari dei provvedimenti di carcerazione, il 16 marzo del 2016, furono destinatari di un’ordinanza di misura cautelare emessa dal Tribunale di Bari al termine dell’indagine denominata “Gran Bazar”. Quelle investigazioni consentirono di documentare l’operatività di una ramificata organizzazione criminale, attiva a Bisceglie ma con propri referenti in quasi tutti i comuni limitrofi, che attraverso una rete di pusher era in grado di alimentare con continuità le piazze di spaccio rifornendole di cocaina, hashish, marijuana ed eroina.

La pericolosità dell’associazione risultò ancor più marcata per l’accertata disponibilità di armi e munizioni da parte di capi e gregari del sodalizio.

Il quadro probatorio delineato nel 2016 è stato confermato nelle varie fasi di giudizio e le sentenze di condanna sono divenute definitive a seguito di pronuncia della Corte di Cassazione. In totale, alle persone imputate, sono stati comminati 98 anni di carcere.

L’operazione di oggi ha visto coinvolti circa 60 carabinieri del Comando Provinciale di Bari che si sono avvalsi di unità cinofile effettuando anche perquisizioni domiciliari nei confronti degli arrestati.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Diventa mamma partorendo nel parcheggio dell’ospedale Di Venere. Storia a lieto fine per donna biscegliese

Una storia di emergenza con lieto fine è stata raccontata dal sito barinedit.it e sebbene ambientata nel capoluogo pugliese, riguarda una cittadina di Bisceglie. Emergenza e maternità, perché la storia finisce con la nascita di un bambino avvenuta dentro l’abitacolo di un’auto in sosta nel parcheggio dell’ospedale “Di Venere”, dato alla luce proprio dalla neo-mamma […]

Bisceglie, lei lo denuncia e lui le brucia la macchina: arrestato

I responsabili degli incendi avvenuti a Bisceglie, l’11 e il 14 febbraio dell’anno scorso sarebbero un uomo ed una donna: i due, arrestati dai carabinieri, sono accusati di incendio doloso in concorso. Altre tre persone, considerate loro complici, sono state raggiunte dall’obbligo di dimora. Secondo quanto accertato, in entrambi gli episodi i due avrebbero riempito […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: