Maltempo, la Regione Puglia chiede lo stato di calamità per la nostra agricoltura

Maltempo, la Regione Puglia chiede lo stato di calamità per la nostra agricoltura

25 Marzo 2020 0 Di ladiretta1993

“Sembra non esserci limite al peggio per l’agricoltura pugliese. Ai danni diretti e indiretti che sta causando al comparto la pandemia di coronavirus, si aggiungono in queste ore quelli causati dalla tardiva ondata di maltempo”.

Lo dichiara l’assessore all’Ambiente, Gianni Stea. “Dopo un’altrettanto anomalo inverno con temperature di molto sopra la media – dice – ecco improvvisamente due giorni di gelo, con le temperature precipitate sotto lo zero in particolare nelle aree dell’entroterra. I danni, in un settore gia’ in ginocchio, sono incalcolabili in particolar modo sulle primizie, il grano, le patate, gli alberi da frutto, ciliegi e albicocchi, mandorli.

Colpiti in particolar modo i vigneti di uva da tavola e da vino un po’ in tutta la regione. Adesso occorre una risposta adeguata alle giuste necessita’ delle attivita’ agricole pugliesi. Il calcolo dei danni sara’ ben piu’ visibile nei prossimi giorni, ma non c’e’ tempo da perdere e in attesa della conta definitiva mi sono gia’ attivato per chiedere lo stato di calamita’. Anche questa volta la Giunta regionale pugliese fara’ il possibile per porre rimedio alle sofferenze dei comparti maggiormente danneggiati dai cambiamenti climatici”. (ansa)

Annunci