Zona 165, Spina: «Sicure conseguenze penali per Angarano, le carte andranno al Tribunale di Trani»

«Sulla 165: L’amministrazione Angarano la vuole approvare in via definitiva e sta pensando solo al percorso che sia meno rischioso per attenuare le sicure conseguenze penali in quel di Trani (se lo fa commissario ad acta il reato di omissione di atto di ufficio è più grave o più lieve?). Tre ex sindaci si sono espressi con chiarezza con tutte le criticità politiche e giuridiche configurabili. La società civile è fortemente preoccupata. Le opposizioni consiliari, chi con chiarezza chi con il suo stile meno ispirato alla chiarezza, sono propense ad esaminare ed eliminare le criticità . La lottizzazione 165 e’ centrale per comprendere la visione urbanistica e di sviluppo turistico-ambientale della città. E soprattutto per capire che fine farà il pug proposto dalla mia amministrazione e gli equilibri e possibili compensazioni “perequative” volumetriche tra fronte mare “casa Divina Provvidenza” e fronte mare 165. Nel confronto pre-approvazione 165 aperto con evidente preoccupazione di mettere le “mani avanti” dall’asse Forzista de “La Svolta” di Angarano con un comunicato a freddo “boomerang”, risulta assordante il silenzio del PD di Bisceglie, assurdamente appiattito sulle politiche urbanistiche degli anni ’70 che partorì, con la sindacatura Cozzoli, il Piano Regolatore vigente su cui si regge il piano di lottizzazione della 165 che sta mettendo in ansia la città e non fa dormire Angarano.

Il tema non è tanto. Però, quanto resisterà Angarano nella tenaglia Tra i suoi manovratori forzisti e i manovratori urbanisti anni 70, Ma come farà a Bisceglie il partito più importante della coalizione Emiliano, il PD, a reggere il peso della condivisione sia pure silenziosa di un’operazione urbanistica fatta in distonia completa dalle politiche regionali di rispetto ambientale senza neanche una VAS! Il PD di Bisceglie rischia di diventare il vulnus e la vera palla al piede della coalizione Emiliano in piena campagna elettorale . Bisceglie non è una città qualunque, Bisceglie è la città dell’unico ministro pugliese del PD e il silenzio della sezione di Bisceglie rischia di diventare un caso non solo regionale! Aspettiamo da mesi che il pd di Bisceglie dica qualcosa su questa amministrazione e sulle sue scellerate politiche urbanistiche: conoscendo la linea maggioritaria del partito, dica qualcosa, se non proprio di sinistra, ma dica qualcosa che rassereni cittadini e sostenitori!».

Lo scrive il consigliere comunale Francesco Spina sulla sua pagina Facebook.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Scuola, Boccia: parole Valditara gravissime, no regionalizzazione della scuola e alzare tutti gli stipendi

“Sono gravissime le dichiarazioni del Ministro Valditara che, anziché affrontare problemi reali come la dispersione scolastica e il potenziamento della scuola, propone stipendi differenziati per i docenti, salvo poi, anche stavolta, rimangiarsi tutto dopo che la polemica è scoppiata. Le sue parole non mi stupiscono perché si legano naturalmente al tentativo di sempre del Presidente […]

Amministrative, altri cinque anni con Angarano: domenica la presentazione ufficiale della sua candidatura

Domenica 29 gennaio alle ore 11 al Politeama Italia, in via Montello 2, il Sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano presenterà la sua ricandidatura, che vedrà come primo step quello delle primarie di coalizione fissate il prossimo 12 marzo. La Cittadinanza è invitata a partecipare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: