Legambiente: a Bisceglie aumentano gli illeciti ambientali e le scelte politiche sono discutibili

Legambiente: a Bisceglie aumentano gli illeciti ambientali e le scelte politiche sono discutibili

27 Agosto 2020 0 Di ladiretta1993

La più difficile estate degli ultimi decenni, volge al termine.

A causa della pandemia, molte buone abitudini e attenzioni sono state stravolte, cancellate, dimenticate.
Tante, troppe cattive abitudini invece sono state perpetrate, aumentate.
L’occasione dei controlli rivolti altrove, ha fatto in modo che tantissimi illeciti ambientali continuassero e si ingigantissero.
A questi scempi, sono state sommate scelte politiche discutibili sulle quali non possiamo non esercitare il nostro dovere e la promessa ai cittadini, fatta al momento della nostra costituzione: saremo sentinelle.
Tali siamo e saremo e il silenzio sulla stampa, osservato sino ad oggi, non è disinteressamento.
Abbiamo studiato carte, acquisti documenti e fatti, segnalato situazioni.
Continuiamo a fare il nostro, senza appartenenze, come sempre.
Stiamo lavorando sulla questione dei roghi che provocano costantemente maleodorante fumi che attraversano la città; stiamo verificando con cittadini attenti ai problemi ambientali, la spinosa questione della lottizzazione della maglia 165; stiamo monitorando gli abbandoni di rifiuti nell’agro;
seguiamo con molta attenzione l’intervento della GdF che ha portato al sequestro dell’area parcheggio gestita da Energetika Ambiente, circa l’eventuale sversamento di percolato.
In questi e in altri problemi che attanagliano Bisceglie, il nostro impegno non viene e verrà meno, per salvaguardare l’ambiente e la salute dei cittadini.
A tutti coloro che hanno a cuore l’ambiente, rivolgiamo l’appello a non demordere e ad aiutarci in questa ardua lotta.
Segnalateci quello che rilevate con prontezza, informateci sui fatti e situazioni, forniteci foto e prove: interverremo tempestivamente garantendo l’anonimato delle fonti.
Aiutateci ad aiutarvi.
Legambiente Circolo di Bisceglie