Covid: record di guariti in Puglia

Contagi e ricoveri Covid restano stabili, ma in Puglia si registra il record di guariti in un solo giorno: 1.566 persone negativizzate, dato che fa calare a 54.784 gli attualmente positivi. Mentre prosegue con il freno a mano tirato la campagna vaccinale per far fronte alla ridotta consegna di dosi da parte di Pfizer, in Puglia arrivano piccoli segnali di miglioramento della situazione epidemiologica. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.275 casi positivi, con una incidenza dell’11,06%, al di sotto della media della settimana scorsa: 478 sono in provincia di Bari, 294 in provincia di Foggia, 207 in provincia di Taranto,138 in provincia di Lecce, 92 nella provincia Bat, 63 in provincia di Brindisi, 4 residenti fuori regione e un caso di provincia di residenza non nota e’ stato riclassificato e attribuito.

Ci sono stati anche 26 decessi per Covid-19, 12 delle vittime vivevano in provincia di Bari, 6 in provincia di Taranto, 3 nella Bat, 3 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Brindisi e 1 in provincia di Foggia. Dall’inizio dell’emergenza sono stati eseguiti 1.220.229 test, 55.388 sono i pazienti guariti e 54.784 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 113.115. Sul fronte ricoveri la situazione è rimasta invariata nelle ultime 24 ore: si è passati da 1.498 a 1.497 pazienti. Secondo il rapporto settimanale della fondazione Gimbe, nella settimana dal 13 al 19 gennaio la Puglia ha registrato un incremento percentuale dei casi totali di contagio da Covid del 6,9%, un dato in calo rispetto al +8,5% della settimana precedente. Mentre nelle ultime due settimane si rileva un’incidenza di 380 casi positivi per ogni 100.000 abitanti. Per quanto riguarda la campagna vaccinale, sono 66.784 i vaccini anti Covid Pfizer somministrati in Puglia, il dato è aggiornato alle 11 di oggi. Per far fronte al calo di dosi distribuite dall’azienda farmaceutica, le Asl pugliesi hanno ridotto il numero di inoculazioni giornaliere: ieri mattina, infatti, erano 64.079 le dosi somministrate, 24 ore dopo sono state, quindi, effettuate 2.705 nuove vaccinazioni, mentre nei giorni scorsi erano stati raggiunti picchi di 5mila inoculazioni al giorno. Il rallentamento e’ stato deciso per essere certi di poter garantire i richiami con le scorte attuali, in attesa che Pfizer torni a consegnare il numero di dosi previste dal calendario iniziale. La Puglia, attualmente, ha utilizzato il 71,6% dei suoi vaccini a disposizione (93.325), conservando circa il 30% come quota di riserva

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Nasce a Bisceglie l’Associazione “Passio Domini”

Nasce a Bisceglie una nuova realtà associativa, apolitica e apartitica, dal suggestivo nome: “Passio Domini”. Il desiderio di cinque laici cattolici, appassionati cultori di Riti e tradizioni della Settimana Santa, di valorizzare il patrimonio artistico e devozionale locale con iniziative culturali, è la spinta che ha dato il là a questa lodevole iniziativa. Da sempre […]

Dall’interesse alla sicurezza nazionale: due domande al Generale Preziosa

Due domande al Generale Pasquale Preziosa per riflettere sul concetto odierno di sicurezza, e in particolare della sicurezza nazionale, e sul ruolo che assume la comunicazione nel rappresentare la complessità del mondo globalizzato. Generale Preziosa, la percezione della sicurezza è cambiata nei cittadini negli ultimi anni e soprattutto dopo la pandemia. Ci sono nuovi tipi di […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: