I medici di famiglia: «Troppo poche le dosi consegnate in Puglia, potremmo tirarci fuori dalla campagna vaccinale»

Sono ancora troppo poche le dosi destinate dalle Asl ai medici di famiglia, per questo motivo sarà “impossibile vaccinare entro il 15 maggio i soggetti fragili, vulnerabili e disabili pugliesi”.

Lo sostiene il segretario regionale del Sindacato di medici italiani (Smi), Francesco Pazienza, dopo la riunione del Comitato Permanente Regionale della Medicina Generale. “Ci è stato comunicato -spiega Pazienza- che ci sono circa 15 dosi settimanali per ogni medico di famiglia. In ragione di ciò, risulta impossibile vaccinare entro il 15 maggio i vulnerabili, fragili e tutte le categorie a noi affidate. Per questo, ho annunciato che SMI sta valutando la possibilità di tirarsi fuori dalla campagna vaccinale. Non possiamo fare da capro espiatorio e litigare con i pazienti per inefficienza altrui”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Scuola, Codacons Puglia: Rafforzare didattica distanza con facoltà famiglie

“Con la crescita dei contagi e le previsioni delle varianti Delta ed Epsilon, per la tutela degli interessi collettivi degli utenti scolastici chiediamo al ministero dell’istruzione, al provveditorato di Bari e al governatore della Puglia di provvedere al rafforzamento della Dad, la didattica a distanza, già sperimentata lo scorso anno”. Così l’associazione Codacons Puglia, in una nota, […]

Pnrr, Fp e Cgil Bat: “Nelle Pubblica Amministrazione carenza di organico, difficile gestire progetti”

C’è una battaglia più appariscente, da parte dei sindaci pugliesi e meridionali, che è certamente giusta nel rivendicare un diverso riparto delle risorse del PNRR, ce n’e è un’altra condotta da poche personalità illuminate, che riguarda gli organici degli Enti locali che non sono in grado di spendere i soldi comunque disponibili. Quasi tutte le […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: