Vittime del terrorismo, Sindaco: «Deposto corone di alloro in via Aldo Moro e in via Martiri di via Fani»

«Il 9 maggio del 1978 fu uno dei giorni più bui della nostra Repubblica. Aldo Moro dopo 55 giorni di agonia fu ritrovato morto in via Caetani. Nello stesso giorno fu rinvenuto il cadavere del giornalista Peppino Impastato a Cinisi». Esordisce così il Sindaco Angarano, che questa mattina ha ricordato le vittime del terrorismo.
«Oggi è doveroso onorare la memoria di questi due grandi uomini e tramandare ciò che non potrà morire mai: il loro luminoso esempio. Moro servì lo Stato con lungimiranza e dedizione, guidato dai valori della democrazia e della libertà. Impastato ebbe il coraggio di non chinare il capo dinanzi alla mafia, lottando fino all’estremo sacrificio per i principi di legalità e giustizia in un contesto complicatissimo», ha scritto Angarano nel suo post pubblicato suoi suoi profili social.
«Stamane ricordando simbolicamente tutte vittime del terrorismo, con una ristretta rappresentanza di Autorità civili e militari abbiamo deposto corone di alloro in via Aldo Moro e in via Martiri di via Fani. Il nostro pensiero oggi va anche a Oreste Leonardi, Domenico Ricci, Francesco Zizzi, Raffaele Iozzino e Giulio Rivera, gli agenti della scorta che il 16 marzo del 1978 persero la vita durante il rapimento dello Statista della Dc, mentre compivano il loro dovere.
“Quando si dice la verità non bisogna dolersi di averla detta: la verità è sempre illuminante”. (Aldo Moro)
“La mafia uccide, il silenzio pure”. (Peppino Impastato)».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Teatro Garibaldi, Spina: la cultura abbandonata da Angarano e Silvestris (IL VIDEO)

La cultura abbandonata: lo storico Teatro Garibaldi, chiuso da Angarano-Silvestris subito dopo le elezioni del 2018, è stato ormai completamente abbandonato a se stesso. Ogni anno i cartelli dei lavori in corso vengono sostituiti con il fine lavori che cambia: da gennaio 2020, ora c’è scritto giugno 2023 (dopo le elezioni comunali della nuova amministrazione). […]

Fata insiste: «Angarano sia chiaro e faccia i nomi di chi lo avrebbe offeso»

E no, questa volta non lasceremo passare “in cavalleria” l’ennesimo scivolone della disastrosa comunicazione del sindaco in carica.La frase “Non esiste un’opposizione seria, si cerca esclusivamente di gettare fango sulle persona e sulla famiglia” chi l’ha pronunciata? Risponda a questo, Angarano. Lo ha detto sì o no? Ricordi, però, che la registrazione del suo discorso […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: