Lavoro, Puglia: Regione approva delibera per Lavoratori Socialmente Utili

La Giunta regionale pugliese ha approvato una delibera che riconosce alle amministrazioni che hanno proceduto o che stanno procedendo alla stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili un incentivo una tantum pari a 4700 euro per ogni assunzione effettuata. Lo annuncia l’assessore regionale al Lavoro, Sebastiano Leo, spiegando che “le risorse destinate al piano di stabilizzazione degli Lsu attuato negli ultimi anni, residuavano poco più di 1,5 milioni di euro che abbiamo inteso suddividere tra gli Enti locali le cui procedure di assunzione risultano concluse o in corso”.

“La soluzione – continua Leo – è stata condivisa con le organizzazioni sindacali”. In Puglia la platea dei lavoratori socialmente utili è scesa da 1029 persone a circa 250. “Se abbiamo raggiunto la stabilizzazione per oltre 800 lavoratori, altre 250 persone circa non hanno potuto godere dello stesso beneficio a causa di Amministrazioni locali che, nella stragrande maggioranza di casi incolpevolmente, non hanno potuto procedere alle assunzioni per limiti di bilancio o di pianta organica – conclude l’assessore – Il nostro impegno è azzerare la platea, continuando a dialogare con il ministero del Lavoro per l’ottenimento di ulteriori risorse e dedicandoci nel dettaglio a sostenere quegli enti locali con le suddette particolari difficoltà assunzionali”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Ex assessore Catalano: «Metà giugno, la spiaggia per disabili non è stata ancora montata»

«Ebbene dico: ma è possibile! Siamo al 13 Giugno e la spiaggia per i diversamente abili deve essere ancora montata! Sindaco, i cittadini l’hanno votato per risolvere i problemi della comunità! Smettiamola con le passerelle, quelle comunque c’è sempre tempo per farle… ma dopo aver risolto almeno le cose più semplici ma che favoriscono l’approdo […]

Mani libere e teste pensanti, nasce “Libera il Futuro”: un’alternativa a vent’anni di governo cittadino

È arrivato il momento di liberare il futuro di questa città, dal basso, iniziando un percorso che metta in circolo energie buone, forze sane, competenze. Senza raccontare favole, senza promesse, spudorate o irrealizzabili, usando il linguaggio della verità, dura e cruda; costruendo una rete di concertazione e dialogo con le realtà sociali e produttive che […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: