Dal 2 agosto parte il nuovo servizio di trasporto pubblico locale: 3 linee più una dedicata alla movida

Tre linee urbane (rossa, verde e blu) attive tutti i giorni per coprire capillarmente il territorio; una linea (gialla) dedicata alla movida nelle serate dei weekend estivi per collegare i parcheggi della stazione, di conca dei monaci e dell’arena del mare; maggiori e più frequenti corse per un servizio più efficiente; impiego graduale di mezzi più moderni e confortevoli; potenziamento dei percorsi e degli orari nel periodo estivo per raggiungere ancora più frequentemente la litoranea e, grande novità, l’area artigianale in direzione levante e via Sant’Andrea (fino al ponte per l’autostrada) per collegare anche l’estrema periferia. Sono le principali caratteristiche del nuovo servizio di trasporto pubblico locale che partirà ufficialmente da lunedì 2 agosto su tutta la Città.

“Mai la nostra Città aveva avuto un servizio di trasporto pubblico così completo e all’altezza, una vera svolta”, ha sottolineato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Una rivoluzione che parte da lontano con un paziente lavoro istituzionale che ha consentito a Bisceglie di entrare, per la prima volta nella storia, nei servizi minimi garantiti della Regione Puglia, con un finanziamento annuale che permettesse di rinnovare il servizio di trasporto pubblico ridotto ormai ai minimi termini dopo tanti anni di assoluta noncuranza. Gli Assessori Consiglio e Parisi, in sintonia con funzionari e dirigenti comunali, hanno lavorato per giungere a questo storico obiettivo che oggi diventa realtà: un nuovo servizio, più moderno, funzionale, efficiente, confortevole e capillare. Man mano che si entrerà a regime, inoltre, saranno utilizzati mezzi più nuovi e attrezzati che andranno progressivamente a sostituire le vecchie circolari in servizio da decenni. Questa svolta si inserisce nelle scelte strategiche di questa amministrazione per incentivare la mobilità sostenibile. Le piste ciclabili, le aree pedonali, le zone a traffico limitato, il nuovo servizio di trasporto pubblico sono tutti tasselli di un unico mosaico che ci condente di raggiungere traguardi ambiziosi come la bandiera blu e le Spighe Verdi. Così promuoviamo la Città puntando su turismo e cultura, Bisceglie cresce e si sviluppa in maniera armonica ed ecosostenibile”.

I titoli di viaggio saranno acquistabili sugli autobus e presto anche nei negozi convenzionati che saranno resi noti. Il costo del biglietto di corsa semplice sarà di 90 centesimi, pari al prezzo minimo del biglietto di corsa semplice dei servizi urbani stabilito dalla Regione Puglia con DGR n. 2138/2020. I biglietti saranno gratuiti per utenti con attestazione ISEE sino ad € 15.000,00; Invalidi riconosciuti con invalidità pari o superiore al 70%; Invalidi minori di 18 anni riconosciuti dalla Commissione medica competente come aventi diritto all’indennità di accompagnamento di cui alla legge n. 18/80, o all’indennità di frequenza di cui alla legge n.289/90; Accompagnatore del cieco assoluto (invalidità 100%) o di altro diversamente abile con invalidità 100%; Bambini con altezza inferiore a un metro.

Per consultare i costi degli abbonamenti, le gratuità e agevolazioni in favore di determinate categorie di utenti, tutti gli orari e le corse delle linee è possibile consultare il sito del Comune di Bisceglie, www.comune.bisceglie.bt.it o la App Municipium.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Carceri: Galantino (FdI), solidarietà a polizia penitenziaria

“Visitando oggi le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria in servizio presso il carcere di Trani, ho portato loro la mia vicinanza per i recenti fatti accaduti che hanno visto due detenuti dare fuoco a un agente e un detenuto in possesso di una pistola tentare di uccidere uno dei loro colleghi”. Lo afferma […]

Spina: «I soldi dei cittadini usati come bancomat?»

«Con determina dirigenziale del 22 settembre, l’amministrazione Angarana preleva dal fondo di riserva 30 mila euro e li trasferisce al gestore del servizio di igiene urbana, il cui contratto scade il 30 settembre 2021, per non precisati e definiti “servizi aggiuntivi”. Il dirigente è’ ben attento, naturalmente, a non elencare o indicare questi pseudo servizi […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: