Caro bollette, Angarano spegne le luci del castello Svevo Angioino per protesta

Anche il Sindaco di Bisceglie, Angarano, ha aderito all’iniziativa lanciata sul territorio nazionale dal Primo Cittadino di Bari e Presidente dell’Associazione dei Sindaci Italiani (Anci), Antonio Decaro, di spegnere le luci in alcune zone della città città per protesta contro il caro-bolletta.
«Abbiamo spento l’illuminazione del castello svevo angioino -ha spiegato Angarano- perché anche Bisceglie ha aderito all’invito dell’Anci per esprimere la protesta simbolica dei Comuni italiani contro il rincaro dei costi energetici. L’aumento delle bollette e i rincari del costo del carburante minano la tenuta di tante famiglie e imprese, rischiano di essere il colpo di grazia per l’economia locale già duramente provata dalla pandemia. Il Governo deve intervenire e lo deve fare al più presto, concretamente. Non c’è tempo da perdere».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

L’assessore Naglieri giustifica il mancato riconoscimento del premio “Comuni ricicloni” della Legambiente

“Per l’edizione 2022 del premio Comuni Ricicloni di Legambiente, diversamente dagli anni passati, i parametri considerati sono stati il superamento della percentuale di raccolta differenziata del 65% e la produzione pro-capite di rifiuto secco avviato a smaltimento (massimo 75 kg all’anno per ogni abitante). Ciò ha determinato che l’importante riconoscimento sia passato da 113 comuni […]

Risposta Green Link parla chiaro: 30mila euro per pulire le strade durante “Libri nel Borgo Antico” e “Calici nel Borgo Antico”

«La risposta di green link è precisa. Quindi i 30 mila euro stanziati in aggiunta al canone per il centro storico sono serviti per pagare il periodo di Libri nel Borgo Antico e quello di Calici nel Borgo Antico. Il resto dell’anno il centro storico può rimanere una pattumiera? Non diamo completamente la colpa ai […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: