Convenzione con il Museo Nazionale Etrusco di Roma, Bisceglie entra nella rete nazionale Tular Rasnal

Il Comune di Bisceglie ha aderito alla rete nazionale “Tular Rasnal” proposta dal Museo nazionale etrusco di Villa Giulia “Etru” di Roma, volta a fare rete con gli enti locali per promuovere la cultura etrusco-italica.

In virtù della convenzione, la Comunità biscegliese, sia i cittadini residenti in loco che i residenti nella Capitale, avranno la possibilità di accedere al Museo “Etru” di Villa Giulia, a Roma, con un biglietto scontato (sia giornaliero che abbonamenti).

L’opportunità è nata tramite l’Associazione AlterAzioni che, vincendo un avviso pubblico, ha ottenuto la possibilità di esibirsi durante le Aperture Serali Estive del Museo Etrusco di Villa Giulia. Proprio in occasione del concerto “Visioni di Ieri e di Oggi”, presentato il 17 luglio scorso a Roma dal Quintetto a corde AlterAzioni, progetto musicale e letterario dedicato all’Italia e a quella “Italianità” culturale che ha reso famoso il Bel Paese nel mondo nel corso del tempo, è avvenuta la firma della convenzione tra il Dott. Valentino Nizzo, Direttore Generale del Museo Etrusco di Villa Giulia, e l’assessore alla cultura della Città di Bisceglie, Prof.ssa Loredana Bianco, su delega del Sindaco Angelantonio Angarano. La stessa convenzione è stata siglata dalla Sindaca di Minervino Murge, Maria Laura Mancini. Bisceglie e Minervino Murge, insieme a Palmi (RC), sono infatti gli unici comuni a Sud di Roma a far parte della Rete Nazionale Tular Rasnal. Ospite illustre dell’evento è stato Vincenzo Santoro, responsabile servizio cultura dell’Anci.

“Per il Comune di Bisceglie la convenzione rappresenta un ulteriore passo avanti nell’obiettivo di creare una rete di sinergie tra enti, finalizzata a rendere accessibile a tutti la cultura incentivando la partecipazione attiva dei cittadini e la fruizione dei beni culturali”, spiega l’assessore alla Cultura, Loredana Bianco. “Con il Sindaco Angarano e tutta la squadra di governo sosteniamo con convinzione questa iniziativa del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, che rappresenta un modo originale e creativo di promuovere i legami fra le comunità e il patrimonio culturale e di favorire l’accesso dei cittadini ad uno dei musei più importanti del nostro Paese. Abbiamo colto con grande entusiasmo l’opera di mediazione dell’Associazione AlterAzioni che con la sua professionalità e alta qualità della proposta artistica ha fatto scoccare la scintilla tra le parti coinvolte”.

La convenzione prevede che i cittadini di Bisceglie, mostrando il documento di identità, potranno visitare il Museo Etru usufruendo di uno sconto sul biglietto d’ingresso di 2 euro (8 euro invece che 10 euro) e la Villa con uno sconto di un euro (da 4 a 3 euro). Inoltre sono previsti anche degli sconti per gli abbonamenti: l’abbonamento annuale costa 16 euro (invece di 24 euro), il ridotto 8 euro (invece di 12 euro). L’abbonamento semestrale, l’intero 12 euro (invece di 16 euro); ridotto 6 euro (invece di 8 euro). L’abbonamento trimestrale, l’intero 10 euro (invece di 12 euro) ridotto 4 euro (invece di 6 euro). La riduzione è da intendersi non cumulabile con altre promozioni.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Coalizione Fata: «Angarano chieda scusa, parole gravi contro le opposizioni»

Non è nel nostro stile intromettersi nelle faccende relative ad altri schieramenti. Siamo purtroppo costretti a prendere atto delle gravi parole che il sindaco di Bisceglie in carica ha pronunciato nel corso di un’iniziativa elettorale, quando ha affermato: «Non esiste un’opposizione seria, si cerca esclusivamente di gettare fango sulle persone e sulle loro famiglie».Non possiamo […]

Amministrative, Spina: da Angarano chiacchiere, bugie e attacchi volgari

«A corto di argomenti e di sostenitori, Angarano ha inaugurato malissimo la presentazione della sua ricandidatura. Non potendo occultare i teatri e biblioteche chiusi per tutti i suoi 5 anni, i parchi comunali interdetti e chiusi al pubblico e l’assenza completa di iniziative e nuove opere o programmi, Angarano si è rifugiato nel buio della […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: