Esplosione o incendio? La porta laterale del Bastione San Martino divelta. E’ un bene comunale, ma il Comune tace…

Nella notte tra martedì 19 e mercoledì 20 luglio, la porta del Bastione San Martino è andata distrutta. Non si conosce ancora la causa, un incendio o una esplosione: da Palazzo di Città non giungono notizie, nonostante sia un bene di proprietà comunale.

Le transenne sarebbero state collocate dalla Polizia Municipale o dagli operai comunali. Già nei mesi scorsi alcuni consiglieri comunali di opposizione avevano denunciato lo stato di incuria in cui si trovava il bastione San Martino, trasformato in  “una discarica a cielo aperto”.

Lascia esterrefatti il degrado che si percepisce in uno di quei luoghi che dovrebbero rappresentare il connubio, l’anello di congiunzione tra presente e passato della nostra storia. Così come fa un certo effetto non ricevere comunicazioni a riguardo dall’Ufficio del Sindaco, che pure si prodiga nell’invio di numerosi comunicati stampa, ogni giorni, con tanto di foto-selfie del nostro Sindaco.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Bisceglie. Droga ed esplosivo in casa: arrestati madre e figlio

Avevano in casa cocaina e hashish, il materiale utile al confezionamento delle dosi di droga, 4mila euro in contanti e in banconote di piccolo taglio oltre a esplosivi sistemati in scatole di cartone nello scantinato. Per questo, una donna di 68 anni e suo figlio di 37 sono stati arrestati dai carabinieri a Bisceglie. Sono […]

Minacce a testimoni, condanne definitive per due ex pm Trani

Sono diventate definitive, dopo che la Cassazione ha rigettato i ricorsi della difesa, le condanne per due ex pm del Tribunale di Trani, Michele Ruggiero e Alessandro Pesce, rispettivamente alla pena di 6 mesi e a 4 mesi di reclusione per concorso in tentata violenza privata. Ora i due magistrati sono in servizio come sostituti […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: