Napoletano torna sulla Tari con alcune precisazioni

I cittadini sono giustamente indignati per gli aumenti esagerati della TARI, a cui, peraltro, corrisponde un servizio di igiene cittadina a dir poco insufficiente.
Perchè questi aumenti spropositati?
Per tre motivi.


1) I governi nazionali a guida PD (a qualcuno dispiacerà, ma è così), a colpi di fiducia in Parlamento, hanno obbligato i Comuni a recuperare dai cittadini il 100% del costo del servizio.
Il che significa che i contribuenti virtuosi sono costretti a pagare anche per gli evasori ed i contribuenti in difficoltà economica non riusciranno a pagare neppure con le previste agevolazioni.
2) L’Amministrazione Comunale poteva e doveva combattere l’evasione, all’insegna del “pagare tutti, pagare meno”, con un apposito progetto: perchè non viene fatto?
3) Se è vero che i Comuni sono costretti a recuperare il 100% dei costi, è anche vero che si può intervenire proprio sui costi, per diminuirli. Attualmente, i costi vengono determinati e quantificati dal Gestore e la maggioranza del Consiglio Comunale li approva. Non è il caso di intervenire meglio sui costi?
Che dire: AI MASTELLI L’ARDUA SENTENZA!

 

Franco Napoletano

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Angarano attacca il consigliere regionale La Notte. Sempre più nervoso, non ha letto lo Statuto Comunale

«Pubblichiamo una parte dello Statuto Comunale che Angarano, purtroppo, non ha ancora letto dopo 4 anni e mezzo. Ormai, non passa giorno che Angarano non attacchi qualcuno. Addirittura, oggi porta un duro attacco personale anche al Consigliere Regionale La Notte, al presidente del consiglio comunale Casella e al sottoscritto, che con la consigliera Angela Di […]

Spazio Civico: proposto al Comune la partecipazione al bando di videosorveglianza

“Nei giorni scorsi abbiamo invitato il Comune di Bisceglie a partecipare al “POC Legalità 2014/2020 – Asse 2 – rafforzamento delle condizioni di legalità per lo sviluppo economico dei territori delle Regioni Target” che, come evidenziato dal nostro esperto di videosorveglianza Vincenzo Arbore,  mette a disposizione dei Comuni meridionali fino a 350.000 euro per la […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: