Crac Cdp, i nomi dei 14 imputati per i quali c’è richiesta di rinvio a giudizio

21 Luglio 2017 0 Di ladiretta1993

Di seguito riportiamo i nomi (accompagnati dai ruoli che ognuno di questi ricopriva all’epoca dei fatti) dei quattordici imputati rinviati a giudizio nell’ambito dell’inchiesta sul crac della Casa Divina Provvidenza di Bisceglie.

Suor Rita Cesa (per via dei voti presi, poi, chiamata Suor Marcella), di Avellino;

Suor Assunta Puzzello (chiamata Suor Consolata), di Lecce, economa della Congregazione nonchè Legale Rappresentante di “Casa di Procura Istituto Ancelle della Divina Provvidenza);

Dario Rizzi, di Lucera, Direttore Amministrativo della Sede di Foggia della Casa Divina Provvidenza, nonchè Direttore Generale;

Antonio Battiante, di Foggia, avvocato;

Angelo Belsito, di Bisceglie, uno dei presunti amministratori di fatto;

Rocco Di Terlizzi, commercialista, di Bisceglie;

Antonio Azzolini, di Molfetta, avvocato e Senatore, ex Presidente della Commissione Bilancio di Palazzo Madama;

Adrijana Vasiljevic, dipendente della sede foggiana della Casa Della Divina Provvidenza;

Lorenzo Lombardi, direttore amministrativo della sede di Foggia;

Giuseppe Domenico de Bari, di Molfetta, Direttore Generale dal luglio 2013;

Augusto Tioscani, commercialista, barese;

Antonio Albano, di Lucera, ex Direttore Generale;

Giuseppe D’Alessandro, di San Marco in Lamis, ex Direttore Generale;

Arturo Nicola Pansini, di Bisceglie, revisore contabile.