Dalla Regione Puglia avvisano: divieto assoluto in spiaggia per gazebo, tende, camper e roulotte.

Divieto assoluto di campeggiare con tende, roulotte, camper e altre attrezzatureo installazioni impiegate a tal fine, ma anche divieto di pernottamento. E ancora, è vietato abbandonare a terra o in mare rifiuti di qualunque genere; realizzare opere, ovvero installare strutture di qualsiasi natura, senza le preventive autorizzazioni da parte delle autorità competenti.

Queste elencate sono alcune, forse le più importanti novità, di una lunga serie di divieti compresi in un atto dirigenziale della Regione Puglia, firmato il 15 maggio scorso (il numero 290, per l’esattezza).  Si tratta della nuova ordinanza per disciplinare l’esercizio dell’attività balneare e l’uso del demanio marittimo, delle zone di mare territoriale, nonché delle strutture turistico – ricreative esistenti, al fine di garantirne “l’armonizzazione nell’ambito del litorale marittimo dei comuni costieri” della Regione Puglia, nel rispetto delle competenze e dell’autonomia di gestione delle amministrazioni comunali costiere.

Questa l’ordinanza. Ora resta da chiarire chi, come e quando si occuperà di far applicare nei fatti  queste norme, chi dovrà vigilare perchè nessuno violi queste norme e chi dovrà elevare multe in caso di registreranno infrazioni.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

“Italia in Comune”, Elezioni Regionali: Tar, non si può dare voti presidente a liste

“La legge elettorale pugliese non contiene alcuna disposizione che legittimi la ripartizione dei voti espressi per il solo presidente tra le liste allo stesso collegate”. E’ la motivazione con la quale i giudici del Tar Puglia hanno rigettato nei giorni scorsi il ricorso presentato dal gruppo politico “Italia in Comune”, escluso dal Consiglio regionale, che chiedeva “la […]

Galantino (FdI): Accolto ricorso per ottenere documenti segreti

«Come deputati di FdI abbiamo vinto il ricorso al Tar contro il Governo che non ci voleva dare il famoso “piano segreto”. Parliamo dei documenti segreti dell’inizio dell’emergenza. Una sentenza importantissima che farà finalmente emergere la verità e le varie responsabilità sulla mancata preparazione dell’Italia ad affrontare l’emergenza Covid. Le implicazioni sono davvero importanti perché […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: