Biglietti omaggio alle giostre, Di Pierro a Silvestris: «Sergio, fuori i nomi!»

Sergio Silvetris indirettamente si complimenta con la scelta del sindaco Spina e della giunta municipale di Bisceglie di non accettare inviti di biglietti omaggio per usufruire delle giostre e di distribuire ai centri biscegliesi di accoglienza per i minori i biglietti riservati normalmente alle autorità comunali.
Ho condiviso anche io la scelta e mi sono complimentato col Sindaco Spina e con gli assessori per aver dato un esempio di grande civiltà e solidarietà.

Apprendo altresì da un post su Facebook dello stesso Silvestris che ci sarebbero stati soliti raccomandati.
Sergio, fuori nomi e cognomi: l’omertà è il primo stadio di ogni processo degenerativo della democrazia e della società.
Se è vero che ci sono stati raccomandati, denuncialo alle autorità competenti facendo nomi e cognomi, e non semplici illazioni.
Gettare la pietra e nascondere la mano non è un esempio edificante per la politica.
Quando saranno noti nomi e cognomi, insieme, potremo decidere anche di trasmettere gli atti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani per eventuali violazioni di norme di carattere penale, oltre a condannare politicamente l’accaduto.
Insomma, non più la politica delle insinuazioni, delle calunnie e delle intimidazioni ma quella dei fatti concreti.
E questa volta anche di nomi e cognomi concreti.

 

ENZO DI PIERRO

Consigliere Comunale

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pesca, Angarano: “Emergenza sociale, fronte comune per sostenere diritti lavoratori”

Ieri mattina una delegazione del comparto ittico delle Marinerie di Molfetta, Bisceglie e Trani, nel corso della manifestazione convocata dalla Uila Puglia, è stata ricevuta a palazzo di Città dal Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano con l’Assessore all’ambiente e alla transizione ecologica della Città di Trani, Pierluigi Colangelo, insieme ad Andrea Losito, Responsabile Regionale Uila […]

Dragaggio porto, Assessore Consiglio: “Quando parla di incapacità amministrativa, Fata si riferisce a sé stesso?”

“Quando parla di incapacità amministrativa, superficialità e di pressapochismo, il consigliere Fata si rivolge a sé stesso? Il dubbio è legittimo visto che quando era sindaco facente funzioni presentò la candidatura ad un bando regionale per il dragaggio del porto ma non ebbe esito felice, per usare un eufemismo, perché carente di una serie di […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: