Ricchiuti (Mov. Partita Iva): così ti uccidono l’iniziativa privata

L’incidenza del fisco cambia nei diversi capoluoghi di provincia.
L’analisi considera “l’impresa tipo italiana”, con un laboratorio e un negozio, ricavi per 431mila euro, 50mila di reddito, un impiegato e quattro operai di personale –, il capoluogo con il Total tax rate più alto è Reggio Calabria: nel 2016 il Ttr si è attestato al 73,2%. Bologna è il secondo capoluogo di provincia per incidenza del Ttr sulle piccole imprese con il 71,9% , terza Roma con il 69,1% . Quindi Firenze (69%), Catania (68,5%), Bari (68,1%), Napoli (67,8%), Cremona e Salerno (66,8%), Foggia (66,3%) e Sassari (66,1%).


Quello relativo al fisco è un peso difficile da sostenere per una parte consistente degli imprenditori italiani, molti dei quali sono stati costretti a ricorrere ad un finanziamento per onorare le scadenze fiscali. A farlo è stato il 62% delle micro, piccole e medie imprese italiane nel 2016.
INDEBITARSI PER PAGARE LE TASSE EQUIVALE A UN DIPENDENTE CHE PAGA PER POTER LAVORARE.
p.s. se non hai liquidità per pagare tutto, tra sanzioni , aggi e interessi delle cartelle esattoriali , si va ben oltre il 100%

Lino Ricchiuti

Presidente nazionale movimento politico Popolo Partite Iva

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Bisceglie, una città diventata come le buche sulle sue strade

Cos’altro deve succedere per far prendere consapevolezza alla città di quanto arrogante e superficiale sia l’atteggiamento di questa amministrazione?. La nomina del Capo di Gabinetto e le sue dimissioni, ancora una volta dimostrano che la politica cittadina portata avanti da improvvisati, che sono alla guida dell’Amministrazione della municipalità biscegliese, sono da censurare poiché tutti  presi dall’interesse […]

Coronavirus, Lopalco: Servono altri sacrifici per fermare il Covid

“Il momento epidemiologico che vive il nostro Paese in questo momento è di forte incertezza. Il famigerato indice Rt è superiore ad 1 praticamente in tutte le regioni. Questo significa che il virus nelle ultime settimane ha continuato a circolare almeno al ritmo delle precedenti e che la pausa natalizia non ne ha certamente frenato […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: