Spina annuncia: Riapre alla viabilità la Strada Provinciale Trani-Andria

Appena eletto Presidente della Bat il 14 ottobre 2014 recuperai tutte le documentazioni dei lavori pubblici sospesi per ragioni di carattere burocratico.
Tra questi compresi subito la delicatezza della situazione della Trani-Andria, aggiudicata nel 2009 dalla Ditta Matarrese e non contrattualizzata dopo cinque anni per motivi burocratici.


Scoprii che il termine ultimo per non perdere il finanziamento sarebbe stato dicembre 2014 e, tenendo conto che le casse degli enti pubblici chiudono per ragioni contabili a metà dicembre, avevo esattamente due mesi per sbloccare la situazione burocratica ed economica, far stipulare il contratto all’impresa alle stesse condizioni economiche di cinque anni prima, far arrivare l’acconto previsto dal quadro economico del finanziamento regionale ottenuto e, infine, cantierizzare l’opera.
“Mission impossible”, mi dissero molti dirigenti, considerato che nei cinque anni precedenti non si era mosso nulla.
L’11 novembre 2014 fu firmato il contratto, così come la provincia Bat voleva, alle condizioni originarie di cinque anni prima.
Il 4 dicembre 2014, con determina dirigenziale, l’assessorato regionale ai lavori pubblici, coordinato egregiamente dall’assessore Giannini, consentì con l’erogazione dell’acconto di circa due milioni di euro l’inizio dei lavori e la cantierizzazione che avvenne l’11 dicembre 2014.
Oggi, 9 agosto 2017, la “mission impossible” è diventata realtà con l’inaugurazione di questa strada assolutamente fondamentale per la viabilità della provincia.
Un’opera pubblica straordinaria, dunque, vede la luce grazie alla caparbietà e al lavoro di una classe politica attenta alle esigenze del territorio.
È grande la soddisfazione di aver cominciato i lavori da Presidente della Provincia e di concluderli, oggi, da vicepresidente con delega ai Lavori Pubblici.
Trani-Andria, un altro sogno che si realizza.

 

FRANCESCO SPINA

VicePresidente Provincia Bat

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

L’assessore Naglieri giustifica il mancato riconoscimento del premio “Comuni ricicloni” della Legambiente

“Per l’edizione 2022 del premio Comuni Ricicloni di Legambiente, diversamente dagli anni passati, i parametri considerati sono stati il superamento della percentuale di raccolta differenziata del 65% e la produzione pro-capite di rifiuto secco avviato a smaltimento (massimo 75 kg all’anno per ogni abitante). Ciò ha determinato che l’importante riconoscimento sia passato da 113 comuni […]

Risposta Green Link parla chiaro: 30mila euro per pulire le strade durante “Libri nel Borgo Antico” e “Calici nel Borgo Antico”

«La risposta di green link è precisa. Quindi i 30 mila euro stanziati in aggiunta al canone per il centro storico sono serviti per pagare il periodo di Libri nel Borgo Antico e quello di Calici nel Borgo Antico. Il resto dell’anno il centro storico può rimanere una pattumiera? Non diamo completamente la colpa ai […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: