Lo “Spina-decaduto” finisce sulla stampa nazionale. Per Casella ha anche raccontato una bugia

La storia della decadenza di Francesco Spina viene ripresa da diversi organi di stampa (autorevoli) nazionali. Tra questi, per ultimo, in ordine cronologico, il quotidiano “Italia Oggi”, che titola il “pezzo”: «Il Sindaco filo-Emiliano decaduto e candidabile”.

Il giornalista che riepiloga e racconta i fatti, ad un certo punto dell’articolo, scrive: «Il diretto interessato (ndr, il Sindaco Spina) ha respinto più volte questa lettura dei fatti, dichiarando di aver sempre rispettato le norme in materia e sottolineando la correttezza giuridica del percorso; ha fatto presente come sia stato l’Ufficio comunale (e non lui) a sollevare la questione dei crediti non più esigibili in quanto scaduti per i termini di prescrizione e che una volta coinvolto nella diatriba giudiziaria non poteva che uscire di scena. Il contenzioso scaturito sarebbe stato comunque inevitabile. Come la decadenza votata dal suo stesso Consiglio comunale».

Ma a Gianni Casella, suo oppositore in Consiglio comunale, questa versione dei fatti non va giù. E la contesta duramente: «Anche questa volta scrive- e sempre grazie a lui, siamo sui giornali nazionali. Comunque, il giornalista scrive in base alle sue dichiarazioni che sia stato l’ufficio comunale a sollevare la questione crediti.  Ma tutto questo è una bugia grande, è lui personalmente ad averlo chiesto. Allucinante».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Spina: «Con sistematicità Angarano ignora le istanze delle associazioni biscegliesi»

«Presentato interrogazione consiliare per la tutela dei soci di Roma Intangibile e per la difesa di un principio di legge e di sana amministrazione qual è quello dell’obbligo di rispondere con un si o con un no alle istanze dei cittadini e delle associazioni. Nel caso specifico ho chiesto con interrogazione consiliare: “Che fine ha […]

Danneggiamenti delle coltivazioni nel nord-barese, Galantino (FdI) interroga il Governo: “subito provvedimenti”

L’ultimo episodio, in ordine di tempo, ha riguardato un appezzamento di alberi di pesche, nelle campagne di Canosa di Puglia, danneggiato da ignoti, con perdite ingentissime ad una azienda agricola locale e secondo quanto si apprende da fonti di stampa, episodi simili sarebbero stati registrati a distanza di poco tempo l’uno dall’altro, come nel caso […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: