Trenta Ore per la Vita in campo contro l’epilessia dei bambini

 Al sostegno della ricerca di una diagnosi e di una cura più efficace per i bambini con epilessia sarà dedicata la campagna 2017 di “Trenta Ore per la Vita” che sarà ospitata dal 2 all’8 ottobre sulle reti RAI e dal 9 al 15 ottobre su La7 per proseguire, fino al 30 aprile 2018, con varie iniziative sul territorio promosse dalle associazioni beneficiarie. Testimonial della campagna e socio fondatore della “Associazione Trenta Ore per la Vita onlus” è Lorella Cuccarini.

Per dare il proprio sostegno alla campagna è possibile utilizzare dal 2 al 17 ottobre il numero solidale 45546 e donare 2 euro per ciascun SMS inviato (da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, CoopVoce e Tiscali), 5 euro per ciascuna chiamata da rete fissa Vodafone, TWT, Convergenze e PosteMobile e 5 o 10 euro da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.

Ogni anno in Italia vengono diagnosticati tra 29.500 e 32.500 nuovi casi1 di epilessia: una persona ogni 17 minuti scopre di soffrire di questa malattia neurologica caratterizzata da crisi con episodi di perdita di coscienza, alterazioni motorie e sensoriali, caduta o stato di assenza che possono manifestarsi a qualunque età ma, in oltre il 60% dei casi, l’esordio avviene in età pediatrica. Quest’anno l’associazione intende finanziare lo start-up di due progetti molto importanti di ricerca clinica applicata, proposto dalla Federazione Italiana Epilessie (FIE), e di videodiagnostica, proposto dalla Fondazione Bambino Gesù di Roma, per migliorare la qualità di vita dei bambini malati di epilessia e per garantire loro le migliori cure possibili.

Sottolinea Rita Salci, Presidente dell’Associazione “Trenta Ore per la Vita”: “In questi 20 anni di attività abbiamo sostenuto 800 progetti e più di 60 organizzazioni. I progetti realizzati si sono trasformati tutti in fatti concreti e servizi messi a disposizione per le collettività e per alleviare le sofferenze dei più deboli. In particolare, negli ultimi anni ci siamo occupati dei bambini malati di tumore e delle loro famiglie per garantire loro le cure migliori e una casa gratuita vicino ai centri di cura. Quest’anno, invece, la nostra nuova sfida è quella di rompere il muro di silenzio attorno all’epilessia. Migliaia di bambini ogni anno sono vittime di crisi epilettiche, il nostro obiettivo con la campagna 2017 è quello di contribuire a tenere lontana l’epilessia dal futuro di tanti bambini, garantendo loro le terapie più appropriate e “a misura” per ogni piccolo paziente “.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Scuola: in Puglia si torna tra i banchi il 20 settembre

Nella giornata di mercoledì 17 giugno, la Giunta Emiliano ha approvato il calendario scolastico regionale 2021-2022: l’inizio dell’attività didattica è stata fissata per il 20 settembre 2021, ultimo giorno di scuola sarà il 9 giugno 2022, mentre le scuole d’infanzia chiuderanno il 30 giugno 2022. Le vacanze natalizie inizieranno il 23 dicembre e si concluderanno […]

Commercio. In Puglia i saldi estivi a partire dal 24 luglio

La Giunta regionale pugliese ha posticipato la data di inizio dei saldi estivi al 24 luglio prossimo. Il provvedimento ha recepito le richieste formulate da Confcommercio Puglia e dalle altre organizzazioni di categoria. “Ha trionfato il buonsenso”, commenta il presidente di Confcommercio Puglia, Alessandro Ambrosi, spiegando che “il coronavirus ha reso indifferibile la possibilità da […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: