Manovra, diritto donne; Boccia: «Trasformare bonus in diritti automatici»

“Grazie al lavoro quotidiano e costante della presidente Boldrini questa legislatura verrà ricordata per aver posto il tema dei diritti delle donne sempre al centro delle iniziative politiche e parlamentari.

Ho seguito dall’inizio questo confronto preventivo che da anni la presidente Boldrini organizza con le rappresentanti sindacali, il governo e l’intergruppo donne, in vista della legge di Bilancio. Occasione che ci permette di definire le priorità sul tema da inserire poi, all’unanimità, in manovra, come fatto negli scorsi anni col bonus nascita, il baby sitting, i congedi parentali o le coperture sugli asili”. Così Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera, intervenendo al dibattito su “La ripresa è donna” organizzato a Montecitorio dalla presidente Laura Boldrini.

 “C’è sempre stato – sottolinea – un accordo condiviso tra i gruppi parlamentari per presentare gli emendamenti quasi fossero ‘fuori quota’ e, anche quest’anno, ci sono una serie di interventi di cui abbiamo discusso oggi che ha senso recuperare e inserire in una legge quadro, per evitare che si trasformino solo in spot. Alcuni bonus, ad esempio, sono serviti in momenti di emergenza, altri non hanno più alcun senso, sarebbe più opportuno inserirli in misure quadro, facendoli diventare misure automatiche senza la mediazioni di politica e burocrazia. Parliamo di oltre un miliardo l’anno di risorse”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Dalle contravvenzioni alle sanzioni, tutte le operazioni della Polizia Municipale nell’anno 2020

Come ogni anno, le celebrazioni in onore di San Sebastiano martire, patrono del corpo di Polizia Locale, è stata l’occasione per fare il punto sull’attività svolta dallo stesso Corpo di Polizia nell’anno precedente, il 2020, con la relazione del Comandante Dell’Olio: nell’anno 2020 l’ufficio contravvenzioni del Comando di PL ha proceduto alla contestazione di n. […]

Rinnovo concessione ambulanti, Montaruli (Casambulanti): “Grazie a nostra azione il Durc non sarà più arma di ricatto dei Comuni»

La notizia che la Regione Puglia ha dichiarato illegittima la richiesta del Durc agli ambulanti per il rinnovo automatico delle concessioni tiene banco in Puglia ed a tornare sul delicatissimo argomento è colui grazie alla cui azione si è arrivati alla nota della Regione Puglia che ha sostenuto appieno le ragioni e le motivazioni addotte […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: