Pd, esclusa la candidatura in Puglia di Gentiloni. Il biscegliese Boccia nel Collegio 2.

Di certo c’è ancora ben poco. E il tempo stringe: restano poche ore al 20 gennaio per comporre le griglie. Ma al Nazareno un primo schema dei candidati nei collegi sta prendendo forma e per ora terrebbe fuori dalla contesa dell’uninominale tre nomi pesanti come Paolo Gentiloni, Marco Minniti e Maria Elena Boschi.

Il presidente del Consiglio dovrebbe essere schierato dai Dem alla guida dei listini al proporzionale in Lazio, Piemonte e in una Regione del Sud.

Intanto è quella della coalizione la questione più urgente da dirimere per i Dem.

Perché entro il 20 gennaio devono essere presentati simbolo e apparentamenti. Tra gli alleati dovrebbe esserci +Europa di Emma Bonino, anche se al termine di un incontro tra Riccardo Magi, Benedetto Della Vedova e Bruno Tabacci da un lato, Piero Fassino, Maurizio Martina e Lorenzo Guerini dall’altro, l’intesa viene definita solo “possibile” e il confronto ancora aperto.

E’ un confronto, sottolineano da +Europa, sui contenuti, a partire dall’Ue, e non si è parlato di nomi.

Ma fonti Dem spiegano che nello schema delle candidature sono contemplati anche gli alleati: a +Europa potrebbero andare tre collegi sicuri (per Bonino, Magi e Della Vedova), mentre non ci sarebbero margini altri due nomi al vaglio, Piercamillo Falasca e Filomena Gallo.

In Puglia, dove viene esclusa una candidatura di Gentiloni, dovrebbero correre per il Senato nel collegio 1, del Sud, Teresa Bellanova, e nel collegio 2, al Nord, Francesco Boccia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Comunità energetiche: “Nella Bat si dimostri di sapere essere classe dirigente”

“Anche la Bat e le sue comunità locali, hanno il dovere di dimostrare di saper essere classe dirigente. Sarebbe opportuno, per esempio, che all’interno delle tecnostrutture di ogni comune del territorio, si possa costituire una sezione apposita che si occupi specificatamente dello sviluppo delle comunità energetiche nei nostri quartieri e nelle aree industriali”. L’idea o […]

Crisi economica, Spina: «Subito un piano di solidarietà per la città»

«Tra uno che dorme e l’altro che, dopo cinque anni di Governo, sogna (o fa finta), chi lavora per il Comune? Angarano e Silvestris non perdano tempo in chiacchiere e in aumenti degli stipendi. Adottino subito un piano di solidarietà per la città, per le famiglie e per i commercianti. Hanno dichiarato di avere milioni […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: