Opera Don Uva, Angarano in prima linea per salvaguardare 87 ex lavoratori

87 ex lavoratori dell’Opera Don Uva, collocati in mobilità nel 2013, pochi mesi prima dell’avvio della lunga fase di Amministrazione Straordinaria, non percepiscono più l’indennità di mobilità dallo scorso 31 dicembre. La ragione, secondo quanto emerso, risiederebbe nell’esaurimento dell’obbligo, da parte dell’Inps, di proseguire coi versamenti integrativi come disposto dagli accordi sottoscritti cinque anni fa.

«Una vicenda che tocca il fragile tessuto socio-economico della nostra città» ha commentato il candidato sindaco Angelantonio Angarano. «87 famiglie biscegliesi, per gran parte delle quali la cassa integrazione costituisce l’unica fonte di sostentamento finanziario, vivono una situazione di evidente disagio» ha aggiunto.

Il capogruppo di Bisceglie Svolta in consiglio comunale confida in una rapida soluzione della questione: «Le indicazioni emerse presso il ministero del lavoro nel febbraio 2013, in fase di definizione dell’intesa, prevedevano la possibilità di una proroga delle indennità. È ciò che auspichiamo per il bene di questi nostri concittadini, nel frattempo non abbassiamo il livello di attenzione» ha concluso Angelantonio Angarano.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Zes, Angarano: «Una opportunità unica, gli altri parlano ma non hanno mai fatto nulla»

«La Zes (zona economia speciale) rappresenta una occasione unica perché prevede semplificazioni amministrative e agevolazioni fiscali per chi decide di investirvi. Un acceleratore potentissimo per nuovi insediamenti di imprese, il che significa creare notevole sviluppo e significativa occupazione. Ecco perché la Zes può cambiare il corso dell’economia e la storia del nostro territorio. Mentre gli […]

Sicurezza e igiene urbana. M5S, “Il faro-PCI” e “Libera il futuro”: Centro Storico e periferie sono zone franche

“Complimenti” al Sindaco per l’elezione nel consiglio direttivo di “Avviso pubblico – Enti locali e Regioni contro mafie e corruzione”. Occasione che “casca a pennello” per rivolgergli qualche domanda quantomai pertinente. Che fine ha fatto la conferenza di servizi, votata con mozione delle opposizioni da tutto il Consiglio comunale, per la redazione del piano comunale […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: