Date un candidato sindaco di destra ai biscegliesi!

I biscegliesi hanno il diritto di scegliere chi eleggere Sindaco nel prossimo mese di giugno. Ma sulla scheda elettorale deve comparire anche un candidato di destra, magari di quelli che hanno ancora in serbo ideologie e radici che molti altri -invece- hanno cancellato dal loro cuore e dalla loro mente da tempo.

C’è Tonia Spina, nel nuovo panorama centrodestra. E’ un passo avanti, ma non basta. Intanto a lei suggeriamo di rivendicare e tentare di ottenere il simbolo di Forza Italia, messo nel cassetto dagli attuali detentori, che -a loro volta- andranno a sostenere l’ex Pd Angarano.

C’è la mina vagante della Lega, che non ha ancora partorito una decisione sulla collocazione politica del movimento alle prossime consultazioni elettorali. Una mossa del genere porterebbe il candidato che fa riferimento a Salvini a non avere rivali di area e si ritroverebbe davanti ad una vasta prateria.

Gli ultimi nostalgici e amanti delle Fiamme potrebbero convergere (come accaduto alle ultime Politiche) sul voto di protesta ai CinqueStelle: perlomeno ci ritroveremmo a Palazzo di Città con facce nuove e con giovani motivati.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Zes, Angarano: «Una opportunità unica, gli altri parlano ma non hanno mai fatto nulla»

«La Zes (zona economia speciale) rappresenta una occasione unica perché prevede semplificazioni amministrative e agevolazioni fiscali per chi decide di investirvi. Un acceleratore potentissimo per nuovi insediamenti di imprese, il che significa creare notevole sviluppo e significativa occupazione. Ecco perché la Zes può cambiare il corso dell’economia e la storia del nostro territorio. Mentre gli […]

Sicurezza e igiene urbana. M5S, “Il faro-PCI” e “Libera il futuro”: Centro Storico e periferie sono zone franche

“Complimenti” al Sindaco per l’elezione nel consiglio direttivo di “Avviso pubblico – Enti locali e Regioni contro mafie e corruzione”. Occasione che “casca a pennello” per rivolgergli qualche domanda quantomai pertinente. Che fine ha fatto la conferenza di servizi, votata con mozione delle opposizioni da tutto il Consiglio comunale, per la redazione del piano comunale […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: