M5S, l’on. Galantino ad Ivrea per ricordare Casaleggio

Il deputato del MoVimento 5 Stelle Davide Galantino commenta l’evento SUM#02 di Ivrea a cui ha partecipato insieme ad altri eletti pugliesi: “Sono appena tornato da Ivrea, dove insieme ad altri portavoce pugliesi e nazionali abbiamo partecipato all’evento Sum#02 per immaginare un futuro degno dei nostri figli in Italia e ricordare Gianroberto Casaleggio, fondatore del MoVimento 5 Stelle insieme a Beppe Grillo.

A due anni dalla sua morte siamo ad un passo dal Governo. Questo grazie a ciò che stiamo facendo anche oggi: mettere le idee al primo posto.

Idee in controtendenza rispetto ai vecchi schemi della politica. Sul lavoro, occorre ridurre l’orario senza abbassare gli stipendi. E la scuola dovrebbe essere finalizzata a formare non solo i lavoratori ma sopratutto i cittadini.

E poi il ruolo della Rete. Vogliamo un futuro dove le idee circoleranno liberamente, la Rete deve essere un diritto, uno strumento col quale aumentare la propria conoscenza.

Grazie a questo approccio il M5S ha avuto successo, perché è al passo coi tempi sia per lo sviluppo tecnologico, sia per quanto riguarda le battaglie e le proposte portate avanti.

Ora dobbiamo realizzare tutto questo, mantenendo le promesse fatte, come è nel nostro stile”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

L’assessore Naglieri giustifica il mancato riconoscimento del premio “Comuni ricicloni” della Legambiente

“Per l’edizione 2022 del premio Comuni Ricicloni di Legambiente, diversamente dagli anni passati, i parametri considerati sono stati il superamento della percentuale di raccolta differenziata del 65% e la produzione pro-capite di rifiuto secco avviato a smaltimento (massimo 75 kg all’anno per ogni abitante). Ciò ha determinato che l’importante riconoscimento sia passato da 113 comuni […]

Risposta Green Link parla chiaro: 30mila euro per pulire le strade durante “Libri nel Borgo Antico” e “Calici nel Borgo Antico”

«La risposta di green link è precisa. Quindi i 30 mila euro stanziati in aggiunta al canone per il centro storico sono serviti per pagare il periodo di Libri nel Borgo Antico e quello di Calici nel Borgo Antico. Il resto dell’anno il centro storico può rimanere una pattumiera? Non diamo completamente la colpa ai […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: