«Stabilizzate i precari dell’Opera Don Uva». L’Usppi annuncia sit in di protesta

«Scendere in piazza, a tutelare 130 precari infermieri a tempo determinato in odore di licenziamento, poiché in scadenza di contratto. Il sit – in di protesta da tenersi davanti alla ex Cdp di Bisceglie è stato proclamato per il prossimo 22 maggio».

È il sindacato Usppi ad annunciare l’iniziativa di protesta per sollecitare un provvedimento che sani i contratti di lavoro del personale precario di Universo Salute – Opera Don Uva, trasformandoli a tempo indeterminato,

«Il gruppo Universo Salute -scrive in una nota il sindacato- si era impegnato al Mise a non disperdere il patrimonio di professionalità rappresentato dal personale precario, attraverso l’assunzione di tutto il personale a tempo determinato, attualmente in servizio e fino alla scadenza prefissata nei contratti sottoscritti con la CDP con l’applicazione anche nei confronti di questi ultimi del CCNL AIOP/ARIS Case di Cura che è migliorativo rispetto a quello attualmente applicato che è quello previsto per le RSA. Inoltre ha accordato il progressivo reintegro di tutti i lavoratori con contratti precari impiegati per almeno 4 mesi durante il periodo di amministrazione straordinaria».

«Abbiamo avuto il coraggio di batterci anche nei confronti di altre sigle per salvaguardare 1500 famiglie che si sarebbero trovate in mezzo alla strada -ricorda il segretario dell’Usppi Nicola Brrescia-. Oggi, chiediamo ad Universo Salute, di fare un provvedimento coraggioso “non previsto dall’accordo romano” e sani i sacrifici dei lavoratori precari infermieri, trasformando il loro rapporto a tempo indeterminato».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Il 10 febbraio Bisceglie ricorda Antonio Papagni, vittima delle Foibe

Venerdì 10 febbraio, Giornata del Ricordo in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano – dalmata, delle vicende del confine orientale, Bisceglie onorerà la memoria di Antonio Papagni, Cittadino biscegliese che fu vittima nelle foibe del Carso, probabilmente gettato nella foiba dell’Abisso di Plutone di Basovizza (Trieste). La cerimonia organizzata dall’Amministrazione Comunale si terrà alle […]

Terremoto in Turchia: Polizia locale Bari, possibili onde maremoto, ‘non percorrete litorali della costa barese’

Un allerta rosso (watch) è stato lanciato intorno alle 5 di questa mattina dalla Polizia locale di Bari per “possibili onde di maremoto sulla costa pugliese a partire dalle ore 6.44 con seguito del 6 febbraio 2023” dopo il terremoto avvenuto in Turchia. L’allerta riguarda anche le altre coste pugliesi e quelle di altre regioni […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: