Russo e Capurso sul degrado in città: manca anche l’ordinaria amministrazione

Affondo dei consiglieri comunali Alfonso Russo ed Enrico Capurso all’indirizzo dell’amministrazione comunale. Tema: il degrado e l’immobilismo degli organi preposti al controllo e alla sorveglianza “perlomeno” sulle questioni di routine e di ordinaria attualità.

Dopo il video, virale, messo in rete da Alfonso Russo e che riprendeva un zozzone intento ad abbandonare rifiuti in un’isola ecologica fuori dalle ore consentite, il consigliere comunale eletto nella coalizione di Gianni Casella lancia questa mattina un altro “alert”: «Esiste un’ordinanza riguardo il divieto di vendere bottiglie in vetro sul lungomare», esordisce mostrando la foto che pubblichiamo. «Esiste un regolamento su posizionamento tavolini e sedie , un regolamento su occupazione suolo pubblico. Se si continua a non usare rigore ma essere sempre in campagna elettorale per accattivarsi eventuali simpatie elettorali non cambierà mai nulla . La nostra città sta diventando una cloaca, una città dove le regole non esistono . Il senso civico certo manca , nulla o poco si sta facendo per combattere queste cattive abitudini».

Molto più diretto e pungente, invece, il giovane consigliere Enrico Capurso che, mostrando una foto di parcheggi selvaggi in zona porto, rimarca la totale assenza dei controlli che dovrebbero, invece, essere di routine: «Nessuno si aspetta un sindaco sceriffo. Ma tra semafori che non funzionano da circa un mese, cumuli di immondizia abbandonati qua e là e ora anche il parcheggio selvaggio … a Bisceglie sembra manchi persino l’ordinaria amministrazione».

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.