Bisceglie Approdi, il Tar respinge il ricorso della Mori srl per l’acquisizione delle quote societarie

23 Agosto 2018 0 Di ladiretta1993

Resta ancora irrisolta la cessione delle quote di maggioranza da parte del Comune di Bisceglie della Bisceglie Approdi, la società che gestisce il porto turistico.
A febbraio di quest’anno aveva risposto al bando e mostrato interesse all’acquisizione delle quote societarie, l’impresa Mori srl.

La Mori era stata l’unica a presentare un’offerta, ma la commissione comunale l’ha esclusa. I motivi? “Mancata presentazione della dichiarazione del possesso dei requisiti di cui all’art. 80 D.Lgs. n. 50/2016 del sig. Ricchiuti Alessandro in qualità di socio di maggioranza e amministratore unico cessato dalla carica; mancata dimostrazione di idonea capacità economico e finanziaria mediante apposita referenza bancaria“.

La ditta ha presentato ricorso al Tar di Bari. Con sentenza pubblicata il 2 agosto, il Tribunale ha rigettato il ricorso. Tra le motivazioni, il Tar scrive: “deve rilevarsi che il contratto predetto si limita unicamente a riportare l’impegno espresso dalla società ausiliaria Marinagri S.p.A. a fornire all’impresa concorrente Mori S.r.l. i requisiti richiesti, per il tramite della pura e semplice messa a disposizione dei documenti attestanti il loro possesso. Esso, dunque, per come formulato, si risolve nell’impegno, nei confronti dell’ausiliata, a fornire la sola documentazione attestante i predetti requisiti dell’ausiliaria, senza alcun “trasferimento” della struttura organizzativa ed imprenditoriale che tale tali requisiti determina. A tale mancanza consegue l’inidoneità di tale impegno a garantire l’effettivo possesso dei requisiti economico-esperienziali”.

Al momento non si sa ancora se la Mori proporrà appello al Consiglio di Stato.

L’intero testo della sentenza può essere letto cliccando su questo link.

Annunci