Bisceglie Approdi, il Tar respinge il ricorso della Mori srl per l’acquisizione delle quote societarie

Resta ancora irrisolta la cessione delle quote di maggioranza da parte del Comune di Bisceglie della Bisceglie Approdi, la società che gestisce il porto turistico.
A febbraio di quest’anno aveva risposto al bando e mostrato interesse all’acquisizione delle quote societarie, l’impresa Mori srl.

La Mori era stata l’unica a presentare un’offerta, ma la commissione comunale l’ha esclusa. I motivi? “Mancata presentazione della dichiarazione del possesso dei requisiti di cui all’art. 80 D.Lgs. n. 50/2016 del sig. Ricchiuti Alessandro in qualità di socio di maggioranza e amministratore unico cessato dalla carica; mancata dimostrazione di idonea capacità economico e finanziaria mediante apposita referenza bancaria“.

La ditta ha presentato ricorso al Tar di Bari. Con sentenza pubblicata il 2 agosto, il Tribunale ha rigettato il ricorso. Tra le motivazioni, il Tar scrive: “deve rilevarsi che il contratto predetto si limita unicamente a riportare l’impegno espresso dalla società ausiliaria Marinagri S.p.A. a fornire all’impresa concorrente Mori S.r.l. i requisiti richiesti, per il tramite della pura e semplice messa a disposizione dei documenti attestanti il loro possesso. Esso, dunque, per come formulato, si risolve nell’impegno, nei confronti dell’ausiliata, a fornire la sola documentazione attestante i predetti requisiti dell’ausiliaria, senza alcun “trasferimento” della struttura organizzativa ed imprenditoriale che tale tali requisiti determina. A tale mancanza consegue l’inidoneità di tale impegno a garantire l’effettivo possesso dei requisiti economico-esperienziali”.

Al momento non si sa ancora se la Mori proporrà appello al Consiglio di Stato.

L’intero testo della sentenza può essere letto cliccando su questo link.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Scuola: stanziati 10 milioni, libri gratis a studenti Puglia

“Dal prossimo 17 maggio” con “una dotazione finanziaria pari a 10 milioni, permetteremo a migliaia di ragazzi/e a basso reddito di ricevere gratuitamente libri di testo e sussidi didattici per il prossimo anno scolastico, opportunità di notevole rilevanza visto le tante difficoltà economiche derivanti dall’emergenza sanitaria. Il diritto allo studio resta sempre una priorità in […]

Il Cpia Bat diviene sede distaccata dell’Università di Siena per le certificazioni Cisl

Mercoledì 5 maggio 2021, il CPIA BAT, nella Sede Amministrativa di Andria, ha ospitato un incontro di coordinamento della Rete CPIA di Puglia. Presenti, il dirigente tecnico dell’USR Puglia, Stefano Marrone, la funzionaria dell’USR Puglia, prof.ssa Francesca Di Chio e i dirigenti scolastici: Luigi Piliero (CPIA Bari e presidente di Rete), Maria Vittoria Caprioli (CPIA […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: