Coach Marinelli carica la Di Pinto Panifici Bisceglie e chiama a raccolta il pubblico

Si fa sul serio.  Domenica 7 ottobre, sul parquet del PalaDolmen di Bisceglie, la prima palla a due del campionato di Serie B 2018-2019 per una Di Pinto Panifici rinnovata nell’organico e ritemprata nello spirito, pronta all’appuntamento con la gara inaugurale del terzo torneo cestistico nazionale. Una vigilia molto attesa dall’ambiente nerazzurro, desideroso, in tutte le sue componenti, di lasciarsi alle spalle le recenti delusioni e pronto a ripartire con l’entusiasmo, la passione e la voglia di riprendersi quel ruolo guida del movimento cestistico pugliese conquistato in decenni di ininterrotta presenza nel basket nazionale.

La rinnovata formazione costruita dal direttore sportivo Sergio Di Nardo è stata affidata a un tecnico molto apprezzato dalla piazza, quel Gigi Marinelli che i sostenitori nerazzurri hanno imparato a conoscere nel corso della sua carriera di giocatore e sentono già parte della famiglia Lions. «Abbiamo lavorato bene dal 19 agosto, sfruttando anche la possibilità di usufruire di qualche giorno in più per preparare la stagione in considerazione del fatto che la prima domenica di ottobre è in calendario il 7» ha affermato il trainer originario di Torremaggiore. «Le condizioni fisiche complessive dei ragazzi sono molto buone e sono soddisfatto di come ciascuno di essi abbia risposto alle sollecitazioni e al lavoro svolto con la consueta professionalità dal preparatore Michele Falcone» ha aggiunto l’allenatore della Di Pinto Panifici.

«Le nove amichevoli giocate ci hanno fornito molti elementi di riflessione e indicazioni importanti» ha rimarcato coach Marinelli, affiancato dall’assistente Antonio Alba, preziosissimo supporto per la gestione di un lavoro quotidiano e meticoloso.
«Questa, rispetto a quelle allestite nelle ultime due stagioni, è senza dubbio una formazione meno esperta nel complesso; più giovane se si considera l’età media ma con la presenza di giocatori come Marco Rossi e Gianni Cantagalli che garantiscono quel surplus di carisma e malizia derivante dalla maggiore esperienza, necessario a certi livelli» ha spiegato Marinelli, rimarcando un pregio dei Lions 2018-2019: «tanta freschezza in uscita dalla panchina e under in grado di incidere sulla qualità della prestazione del team, portando minuti e sostanza in dote al gruppo».

Il coach nerazzurro ha voluto soffermarsi sull’esigenza di trasmettere ai tifosi e agli appassionati di basket biscegliesi e del territorio un concetto chiaro: «Dare minuti a giocatori molto giovani espone inevitabilmente una squadra e uno staff tecnico alla possibilità che questi atleti possano commettere errori e sbavature, in ragione della poca esperienza ed è importante che passi il messaggio che lo sviluppo di un gruppo va considerato sulla lunga distanza dell’intera stagione. Bisogna sostenere questo progetto e dare fiducia a tutti coloro che ne fanno parte».

Si respira un’aria nuova, diversa, di coinvolgimento intorno ai Lions: lo ha dimostrato la buonissima partecipazione di pubblico alle numerose manifestazioni organizzate nel corso della preseason per facilitare la conoscenza dei cestisti nerazzurri e la loro interazione con la città. Giovedì 4 e venerdì 5 ottobre gli atleti della prima squadra hanno incontrato diversi gruppi del Centro minibasket e del settore giovanile facendo loro visita: un segnale netto della volontà di integrare e connettere tutto il sistema del basket biscegliese. Le iniziative proseguiranno e saranno intensificate, col coinvolgimento delle scuole e delle associazioni.

Domenica, sulle tavole dell’impianto di via Ruvo, la Di Pinto Panifici incrocerà Catanzaro. «Avversario dall’età media indubbiamente bassa, che proverà a correre e tenere alta l’intensità difensiva» ha spiegato coach Marinelli. «L’elemento più esperto è il lungo Medizza, da tenere sotto controllo oltre a diversi giovani validissimi. Sarà tutt’altro che una partita agevole e l’abbiamo preparata con tutte le cure e le attenzioni possibili. La B è strana: ho ricordato come, tanto per fare un esempio, Perugia sbancò Matera alla prima giornata eppure la compagine umbra è retrocessa. Non ci sono gare facili e di questo siamo perfettamente consapevoli».

Non pronostici ma aspettative sulla qualità media del girone C: «Ritengo che la Cestistica San Severo (che ospiterà i Lions domenica 14 ottobre nel match valido per il secondo turno) abbia acquisito maggiore solidità ed esperienza rispetto al passato» ha commentato il timoniere biscegliese. «Chieti e Pescara mi sembrano altri due roster allestiti per un torneo di vertice. La mia valutazione è positiva anche a proposito delle altre due pugliesi Corato e Nardò. Sarà un bel campionato e non è così scontato che il nostro raggruppamento sia davvero debole rispetto al gruppo D. L’anno scorso gli addetti ai lavori erano convinti del contrario eppure i risultati degli incroci playoff dimostrarono ben altro» ha evidenziato coach Marinelli.

L’obiettivo dei Lions? «Fare strada giorno per giorno, riprendendo per la mano il nostro pubblico e incrementandolo, avvicinandolo al basket e rendendo il PalaDolmen la casa di tutti i tifosi. Dobbiamo camminare tutti insieme e sono certo che la gente ci sosterrà fin dal primo momento. Non ci risparmieremo, lotteremo su ogni pallone per onorare la canotta di una società gloriosa e la sua storia importante» ha concluso l’allenatore.

La campagna abbonamenti per l’annata 2018-2019 è aperta al prezzo speciale di 50 euro per 14 incontri di regular season (media di 3.57 euro per gara), con un significativo risparmio rispetto al già ribassato prezzo del biglietto unico d’ingresso alle partite, il cui costo è fissato in soli 5 euro. La società ha compiuto un ulteriore passo verso il coinvolgimento dei genitori dei bambini e delle bambine che frequentano i corsi Minibasket, realizzando una tessera di abbonamento differente al costo ulteriormente ridotto di appena 30 euro per le 14 sfide (2.14 euro per ciascun incontro).
Gli abbonamenti sono sottoscrivibili presso Pellicceria Papagni in via Dandolo, 4 tutte le sere e nell’intera giornata di sabato 6 ottobre mentre domenica 7 sarà possibile acquistarli direttamente all’ingresso del PalaDolmen.

I primi 250 spettatori che giungeranno presso l’impianto riceveranno una copia gratuita del Corriere della Sera di domenica 7 ottobre contenente uno speciale sui Lions Bisceglie e le formazioni pugliesi e campane partecipanti al campionato di basket di Serie B. Tutti i bambini e le bambine iscritti ai corsi Minibasket saranno omaggiati, sempre all’ingresso, col “Quaderno del baskettaro” realizzato dalla Federazione Italiana Pallacanestro. Particolare enfasi sarà riservata all’esecuzione dell’inno di Mameli, ogni volta affidata a interpreti diversi (e a sorpresa).

Tornerà come sempre sugli spalti del PalaDolmen, per la 26ª stagione consecutiva, la fanzine nerazzurra. Il primo numero di “Go Lions” sarà disponibile in formato pdf sabato 6 ottobre sui social del club e sul sito del mediapartner BisceglieViva. Tutte le partite interne della squadra, commentate da Vito Troilo e riprese dai professionisti della piattaforma Gostreaming, saranno disponibili on line il lunedì mattina.

La sfida tra Di Pinto Panifici Bisceglie e Catanzaro sarà diretta da Pierluigi Marzo di Lecce e Davide Galluzzo di Brindisi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.