Il Comune rinuncia a sei anni di canone dall’Italgas

Una delle tante battaglie legali avviate anni fa dall’Amministrazione comunale, potrebbe vedere nelle prossime settimane un epilogo definitivo sulla base di un accordo tra le parti.

fonte: studioassociatolabtech.it

Nel 2012 con delibera di Giunta si stabilì di richiedere alla Società Italiana per il gas Italgas l’applicazione di un canone di concessione del servizio di distribuzione gas metano , corrispondente ad un’aliquota pari al 10% del
vincolo sui ricavi di distribuzione, da elargire all’Amministrazione Comunale con decorrenza retroattiva dal 1 gennaio 2008 e fino a nuovo affidamento.

Italgas impugnò il provvedimento davanti al TAR e il Comune decise di resistere in giudizio incaricando l’avv. Massimo Ingravalle.

Nei giorni scorsi l’avv. Ingravalle ha fatto sapere al Comune che “anche in ragioni di autotutela” sarebbe meglio rinunciare alla richiesta della maggiorazione del canone nella misura del 10% a partire dal 01/01/2008 e verificare una composizione della lite e delle spese con la Compagnia di distribuzione del gas, previa formulazione di una transazione.

La settimana scorsa la Giunta ha deliberato di accettare la proposta del legale e di dargli mandato per un accordo con Italgas accogliendo l’ipotesi di decorrenza del canone dal 2012 ed escludendo l’applicazione retroattiva dal 2008.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.