Losapio: “Amministrazione aperta a dialogo e partecipazione. Presto patti di collaborazione”.

“L’amministrazione Comunale era al lavoro da tempo sull’amministrazione condivisa, affinché si possa instaurare un clima di collaborazione con i cittadini che vogliono prendere parte alla cura, rigenerazione e gestione condivisa di beni comuni, come parchi, giardini, piazze, edifici storici.

In diverse Città italiane, infatti, molti cittadini partecipano attivamente e spontaneamente alla cura della propria città, con risultati virtuosi e tangibili”. Lo dichiara Giuseppe Losapio, consigliere comunale e presidente della I Commissione su Statuto e Regolamenti.

“Il 23 ottobre”, aggiunge Losapio, “dopo un lungo lavoro di analisi e redazione, abbiamo protocollato una proposta di regolamento completa ed adeguata alla realtà cittadina biscegliese, sottoscritta da tutti i consiglieri comunali di maggioranza, a dimostrazione del metodo collegiale utilizzato per giungere ad una proposta condivisa”.

“Mercoledì 25 ottobre, nel corso della riunione della prima commissione consiliare permanente, presieduta dal sottoscritto e composta dagli esponenti di maggioranza Rossano Sasso e Francesco Coppolecchia, oltre che dai rappresentanti delle opposizioni Enzo Amendolagine e Francesco Spina, si respirava un clima disteso e collaborativo ”, sottolinea il consigliere comunale di maggioranza. “Il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle ha portato all’attenzione della Commissione un prototipo di regolamento piuttosto generico. Si è ritenuto di votare favorevolmente il regolamento proposto dai consiglieri di maggioranza perché calibrato sulla realtà di Bisceglie, riservandosi tuttavia una nuova discussione sull’argomento che tenesse conto delle piccole e condivisibili modifiche proposte dal Dott. Bonasora, Consigliere nazionale Labsus, che ringraziamo per l’autorevole contributo. Da parte dell’amministrazione, quindi, c’è tutta la disponibilità a collaborare su questo argomento”.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.